vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Movimento per Celenza: guardia o auto medica, la scelta andava fatta con i cittadini

Più informazioni su

CELENZA SUL TRIGNO. Il Movimento Insieme per Celenza sul Trigno interviene sulla vicenda della guardia medica. “Nel raccontare la complessa vicenda della guardia medica e dell’auto medica -spiegano i rappresentnti si Movimento insieme per Celenza- partiamo dalla notizia appresa in questi giorni del rigetto del ricorso fatto al Consiglio di Stato per scongiurare la chiusura della guardia medica di Celenza sul Trigno.

Non possiamo non soffermarci su quanto comunicato dal sindaco Di Laudo e dalla sua maggioranza nell’ultimo consiglio comunale avente ad oggetto appunto la guardia medica. I quali con tono trionfalistico e sventolando, come al loro solito, i documenti che sanciscono una vittoria storica, ossia il mantenimento della guardia medica a Celenza sul Trigno e la cessione al comune di Carunchio del servizio di auto medica h24 con medico a bordo, già ottenuta dall’amministrazione Venosini. In altri tempi baratto.

Il sindaco Di Laudo e la sua maggioranza si erano già espressi in consiglio comunale come di seguito si riporta “… Il Presidente/Sindaco, Di Laudo, fa presente di avere forti dubbi sul fatto che l’auto medica h24 sia una realtà, mentre sull’eventuale scelta del Servizio rassicura che non sarà una scelta autonoma, ma della quale sarà interessato necessariamente il Consiglio Comunale …”. Invece, della certezza dell’assegnazione dell’auto medica h24 con medico a bordo a Celenza sul Trigno, vi è traccia nella gara d’appalto in corso presso la Asl che appunto riporta nel punto 22 la postazione di auto medica h24 con medico a bordo nella sede di Celenza sul Trigno.

Fatta questa premessa riteniamo doverose alcune considerazioni: • se oggi il sindaco Di Laudo ha potuto sventolare una vittoria è anche grazie alla lotte del comitato cittadino e dell’amministrazione Venosini che sono riusciti a mantenere aperta la sede di guardia medica di Celenza sul Trigno, chiusura che sarebbe dovuta avvenire già nell’agosto 2014. Lotte alle quali il Pd di Celenza sul Trigno e gran parte dell’attuale maggioranza, a partire dal sindaco Di Laudo, sono stati i grandi assenti. Ostacoli trovati anche in consiglio regionale sempre ad opera del gruppo PD, con i suoi voti contrari alla mozione di salvataggio della guardia medica di Celenza sul Trigno; • se l’ex sindaco Venosini non avesse ottenuto l’auto medica h24 con medico a bordo oggi il sindaco Di Laudo non avrebbe avuto nulla da barattate, tranne le chiacchiere.

E’ importante ricordare come l’ex sindaco Venosini e la sua amministrazione hanno sempre lottato per il mantenimento della sede di guardia medica di Celenza sul Trigno e parallelamente per il miglioramento del servizio di emergenza con l’attivazione di un’auto medica h24 con medico a bordo presso il comune di Celenza sul Trigno. L’ex sindaco Venosini assieme al suo gruppo consigliare, oggi nel ruolo di minoranza, si sono messo a disposizione del sindaco e della sua maggioranza al fine di salvaguardare la sede di guardia medica di Celenza sul Trigno.

Viene da chiedersi: “l’amministrazione comunale di Carunchio, che al suo interno ha esponenti di lungo corso politico ed amministrativo, nel togliersi la guardia medica e prendersi l’auto medica h24 con medico a bordo l’ha fatto solo per fare un piacere a Celenza oppure ha scelto la cosa MIGLIORE per sè?” Dal momento in cui, come riferito, si è dovuto scegliere tra guardia medica ed auto medica h24 con medico a bordo non sarebbe stato meglio prima di decidere, riflettere e farlo assieme a tutta la cittadinanza, spiegando bene cosa fa la guardia medica e cosa fa l’auto medica h24 con medico a bordo? Avendo Celenza motivazioni differenti e valide rispetto ai comuni di Scerni e Cupello era forse il caso di fare ricorso da soli al fine di far meglio valere le nostre ragioni? E’ meglio la presenza di un medico di guardia medica senza strumenti per salvarti la vita o un medico di auto medica h24 con la professionalità, formazione e strumentazione adatta per salvare la vita? A voi cittadini il compito di riflettere e decidere se la scelta fatta, da pochi e non dal popolo, sia la migliore. La storia insegna che solo il tempo sarà il giudice imparziale. Il tutto sempre grazie ai quattro giioiellli! C’è chi costruisce e mantiene e chi distrugge”.

 

 

 

Più informazioni su