vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Civeta, Menna assente alla conferenza per bloccare gli aumenti

Più informazioni su

 

VASTO. Una articolata interpellanza sulla questione Civeta. L’ha protocollata stamani, indirizzata al Sindaco di Vasto Francesco Menna e al Presidente del Consiglio comunale Giuseppe Forte, il Consigliere comunale di Fratelli d’Italia-An, Vincenzo Suriani.

“Premesso che – si legge nell’interpellanza – in data 30 novembre 2016 è stata indetta una conferenza stampa dai Sindaci Tiziana Magnacca (San Salvo), Manuele Marcovecchio (Cupello), Mimmo Budano (Villalfonsina), Saverio Di Giacomo (Monteodorisio) e Filippo Marinucci (Casalbordino) per esprimere la netta contrarietà, da parte dei comuni da loro rappresentati, agli aumenti tariffari previsti dal Commissario del Civeta, dottor Gerardini; il Comune di Vasto non ha inviato alcun rappresentante a questa iniziativa congiunta dei Sindaci del territorio; appaiono particolarmente condivisibili le argomentazioni addotte dal Sindaco Magnacca, che ha sostenuto che ogni aumento tariffario previsto dal Civeta avrà ripercussioni negative sia sui cittadini contribuenti, che sulle casse della Pubblica Amministrazione, dato che, a fronte di ogni nuovo rialzo della Tari, aumenterà anche l’evasione della tassa sui rifiuti da parte di cittadini in evidente difficoltà economica.

Appaiono altresì condivisibili le argomentazioni emerse in merito alla gestione del personale del Civeta, visto che il Consorzio chiede l’adeguamento delle tariffe e al tempo stesso procede ad assunzioni a tempo indeterminato che fanno lievitare i costi di gestione; i Sindaci del territorio hanno inoltre chiesto con forza chiarimenti alla Regione sulla collaborazione tra Civeta ed Ecolan, di cui loro stessi si dicono poco informati, soprattutto alla luce del fatto che al momento Ecolan conferisce i rifiuti nelle strutture del Civeta.

Visto che – scrive ancora Suriani – nella seduta di Consiglio comunale del 1° agosto 2016 è stata respinta una risoluzione urgente a firma del sottoscritto che impegnava il Sindaco Menna e la Giunta ‘a garantire la massima trasparenza e la massima conoscenza della situazione organizzativa contabile finanziaria Consorzio Civeta per tutta la durata del mandato amministrativo’; nella stessa seduta del Consiglio comunale è stato invece approvato un ordine del giorno della maggioranza che impegnava ‘il Sindaco e l’Amministrazione comunale a porre in essere ogni azione, anche giudiziaria, finalizzata al contrasto’ degli aumenti tariffari.

Da quella data in poi poco o nulla è cambiato, se non una parziale e insoddisfacente revisione a ribasso degli aumenti tariffari, che comunque risultano essere, allo stato attuale, ampiamente superiori al 25%; nella seduta del Consiglio comunale del 28 settembre 2016 è stato approvato il bilancio consolidato del Comune di Vasto, che ha evidenziato ancora una volta la situazione economico-finanziaria a dir poco precaria del consorzio Civeta, che è stata sottolineata con forza da numerosi Consiglieri come risulta dai verbali approvati; il Consorzio risulta a tutt’oggi commissariato dalla Regione, nonostante la richiesta esplicita da parte delle Amministrazioni di San Salvo, Cupello, Villalfonsina, Monteodorisio e Casalbordino di ripristinare il corretto funzionamento degli organismi consortili previsti dallo statuto del Consorzio.

Non è trapelata nessuna richiesta analoga di ripristino degli organismi consortili da parte del Sindaco di Vasto, che rappresenta comunque la città che ha la maggioranza relativa pari al 44,04% delle quote del Consorzio, interpella – è la richiesta del Consigliere comunale di Fratelli d’Italia-An – il Sindaco e l’Amministrazione comunale per sapere: se condivide l’iniziativa congiunta dei cinque Sindaci del territorio elencati in premessa, e per quale motivo nessun rappresentante dell’Amministrazione comunale di Vasto ha partecipato alla conferenza stampa; se condivide l’allarme lanciato dai Sindaci sull’insostenibilità degli aumenti e sulla gestione del personale poco trasparente da parte di chi attualmente gestisce il Civeta.

Cosa è stato fatto dal 1° agosto ad oggi per evitare gli aumenti tariffari previsti per il 2017 da parte della gestione commissariale attuale; quali azioni di contrasto, anche giudiziarie, sono state effettuate per dare seguito all’ordine del giorno di maggioranza approvato dal Consiglio comunale di Vasto il 1° agosto 2016; quale sia il parere del Sindaco e della Giunta sulla gestione commissariale indefinita del Civeta, e se si possa supportare e condividere la richiesta dei Sindaci dei comuni limitrofi di porre fine a questo stati di commissariamento da parte della Regione Abruzzo.

Quando e come intenda relazionare in modo organico e puntuale sulla situazione del Civeta al Consiglio comunale; se non ritenga necessario, alla luce dei fondati rilievi degli altri amministratori del territorio, sulla trasparenza, sull’efficienza della gestione e sulle recenti assunzioni a tempo indeterminato, istituire una Commissione d’Indagine sul Consorzio, come previsto dall’articolo 25 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio comunale”.

 

Più informazioni su