vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Lavori di pronto intervento per la ripulitura del torrente Buonanotte

Più informazioni su

VASTO. A seguito delle avverse condizioni metereologiche verificatesi nei giorni 5, 6 e 7 marzo 2015, il Torrente Buonanotte è stato oggetto di esondazioni nell’ultimo tratto del suo percorso prima di sfociare a mare.

Esondazioni che hanno allagato i terreni adiacenti, provocando criticità tali da giustificare la dichiarazione dello stato di calamità naturale;

L’Ente preposto ad intervenire con lavori sul Torrente Buonanotte era la Provincia di Chieti, considerato che l’area di intervento del Torrente Buonanotte ricade nell’ambito del territorio gestito, per i propri fini istituzionali, dal Consorzio di Bonifica Sud di Vasto che per l’impellente urgenza di eseguire i lavori di ripulitura del Torrente Buonanotte, ha inoltrato richiesta di finanziamento per i lavori per un importo complessivo di 283.105,01 euro.

La Regione Abruzzo, seppur non competente in merito agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sul Torrente Buonanotte, ha preso in carico tale problematica e ha autorizzato il Servizio del Genio Civile Regionale di Chieti ad eseguire lavori di pronto intervento di ripulitura delle sezioni di deflusso della parte terminale del Torrente Buonanotte in agro nei Comuni di San Salvo e Vasto nell’importo complessivo di 200.000,00 euro contestualmente autorizzando il Dirigente del Servizio Regionale del Genio Civile a predisporre i successivi provvedimenti contabili. Il  18 novembre scorso si è tenuto, alla presenza del Dirigente del Servizio del Genio Civile Regionale di Chieti, un incontro al quale erano presenti i rappresentanti dei Comuni di Vasto e San Salvo, della Provincia di Chieti e del Consorzio di Bonifica nel corso del quale è stato ipotizzato di addivenire ad un accordo in base al quale il finanziamento della Regione Abruzzo viene assegnato al Comune di San Salvo che svolgerà le funzioni di stazione appaltante sulla base di un Protocollo d’Intesa da sottoscriversi tra i vari soggetti portatori di interesse per l’esecuzione dei lavori per l’importo di 200.000,00 euro.

Più informazioni su