vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Maria Amato e Mario Marazziti in visita alla casa di lavoro – Video

Più informazioni su

VASTO. Questa mattina l’onorevole Maria Amato insieme al deputato Mario Marazziti, portavoce della Comunità di Sant’Egidio hanno visitato la casa di lavoro all’interno della casa circondariale di Vasto.

“Una visita –ha detto Maria Amato – perché la casa di lavoro resta un elemento interessante, importante. Un elemento di criticità per quel che riguarda le problematiche sociali. C’era l’occasione per condurre questa visita insieme all’onorevole Mario Marazziti, una persona che da sempre è impegnata nel campo dei diritti, presidente della Commissione Affari Sociali e Sanità della Camera in cui io opero. 

A Vasto la condizione di vita dei detenuti è di buona qualità. Il problema vero è che la casa lavoro ha in sé le due parole che dovrebbero caratterizzare la misura. La casa non come struttura fisica, ma il sentirsi a casa. Il riabituarsi ad una vita sociale normale dopo aver scontato la propria pena e soprattutto il lavoro che in un periodo di crisi è carente per tutti, ma per chi è internato nella casa lavoro è misura per il recupero scontando la propria pena. La direttrice ci diceva che il portare visibilità a questo posto accelera i tempi che solitamente sono lunghi. Sono arrivate finalmente le risorse per il capannone sartoriale. Significa riuscire a concludere un passaggio iniziato in passato con l’ex direttore Massimo Di Rienzo per fare il padiglione sartoriale all’interno del carcere”.

Guarda il video a cura di Federico Cosenza:

“La casa di lavoro di Vasto -ha aggiunto Marazziti finisce per essere la più grande struttura d’Italia. Però una casa di lavoro dove il lavoro è poco rischia di essere una misura di reclusione aggiuntiva per coloro che hanno già scontato tutta la pena. Gli italiani non sanno che ci sono dei luoghi dove chi ha scontato tutta la pena poi non torna in libertà. La struttura penitenziaria deve trovare delle soluzioni più efficaci  per prevenire il crimine. La misura della casa di lavoro diventa una struttura per persone non socialmente pericolose, ma socialmente deboli. Dobbiamo trovare un’alternativa o un’evoluzione”.

Guarda la fotogallery:

 

Più informazioni su