vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La città sconvolta per l’omicidio in Viale Perth, 3 famiglie distrutte dal dolore

Più informazioni su

VASTO. La città è sconvolta per quanto accaduto ieri pomeriggio in Viale Perth. Solo domenica scorsa tantissimi cittadini hanno partecipato al funerale di Jessica Tinari, la giovane morta insieme al fidanzato per la valanga che ha travolto l’hotel Rigopiano e già si piange un altro giovane che è stato ucciso. Quattro colpi di pistola sparati in pieno giorno,  spezzata la vita di Italo D’Elisa, il ragazzo accusato di omicidio stradale per la morte di Roberta Smargiassi, moglie di Fabio Di Lello, l’uomo che ha sparato e si è poi costituito. L’incidente era avvenuto a luglio scorso, all’incrocio con Corso Mazzini. La donna viaggiava in sella ad uno scooter quando è avvenuto l’urto con l’auto guidata da D’Elisa, che non si era fermato al semaforo rosso. Poi la 34enne era finita nella corsia opposta contro un’altra auto. D’Elisa, incensurato, era risultato negativo ai test dell’alcool e della droga. In questi mesi tante le iniziative organizzate, tutte chiedevano giustizia per Roberta. Il marito Fabio Di Lello, molto conosciuto a Vasto per aver militato in varie squadre di calcio tra cui la Vastese e per il suo lavoro nel panificio famiglia in via Roma, non si rassegnava. Ieri l’epilogo di questa tragedia, tre famiglie distrutte dal dolore,  due morti (Smargiassi e D’Elisa) e un ordine d’arresto (Fabio Di Lello).

Più informazioni su