vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Computer in tilt alle Rossetti, sugli attestati di licenza media voti sbagliati

Più informazioni su

VASTO. Una brutta sorpresa per alcuni studenti della Scuola Secondaria dell’Istituto Comprensivo “G. Rossetti”, che a conclusione degli Esami di Stato di I ciclo (esame di terza media), recatisi presso la segreteria scolastica  si sono visti consegnare un attestato che riportava un voto diverso da quello dell’esito finale. La questione ha suscitato notevole scalpore presso le famiglie degli studenti, oltre che una grande delusione vissuta dai giovani in prima persona.

Mia figlia era stata ammessa all’esame con 10, il voto finale raggiunto dopo le prove è stato però 9 – ha dichiarato una mamma. Tuttavia, al ritiro del certificato la votazione che abbiamo potuto leggere era di dieci decimi. Oltre al danno la beffa, perché in segreteria la votazione erronea è stata subito sbarrata con una penna rossa. La spiegazione che ci è stata data è che c’è stato un problema con i computer e le stampanti. Mia figlia ha passato dei giorni davvero brutti per via di questa umiliazione. Anche ad altri ragazzi della sua classe è successa la stessa identica cosa.

La dirigente scolastica Maria Pia Di Carlo interpellata sulla questione ha spiegato:

Nelle stampe di un irrisorio numero di Certificati di Licenza di Scuola Secondaria di I grado si è verificato un mero errore tecnico con il programma utilizzato per l’Area Alunni, per cui è stato riportato come voto quello di Ammissione e non quello di Esito Finale. L’errore è stato immediatamente corretto in base agli Atti Amministrativi e i certificati sono stati sostituiti nei modi e nelle forme previste dalla normativa vigente nella Pubblica Amministrazione.

Un caso che testimonia quanto la tecnologia, contraddistinta da un’infallibilità quasi divina, risulti a volte inaffidabile. Peccato che a farne le spese, in questo caso, siano stati gli studenti e senza dubbio anche il personale di segreteria, inevitabilmente accusato di essere poco attento.

Più informazioni su