vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Maltempo: allagamenti sulla costa, grandine e vigneti distrutti nell’entroterra vastese fotogallery

Più informazioni su

VASTO. Dopo gli incendi che fino a poche ore fa hanno tenuto impegnati Vigili e Protezione civile, adesso è il momento dell’emergenza grandine e allagamenti. A Vasto Marina Piazza Fiume risulta completamente allagata, il traffico è rallentato lungo tutta la costa e le auto riscontrano problemi nella circolazione. Un turista dalla sua abitazione ha potuto assistere all’operato della Protezione Civile che al momento si trovava in strada: “Gli uomini della Protezione Civile sono arrivati alla ricerca dei tombini che per la pioggia non riuscivano ad individuare. Inoltre è stata aiutata una signora che a causa dall’allagamento della strada aveva difficoltà a raggiungere la sua auto parcheggiata“.

I volontari della Protezione Civile Comunale di Vasto sono stati impegnati tutto il pomeriggio per cercare di agevolare chi si trovava in difficoltà. Gli interventi: transennati e limitati i vari accessi dei sottopassi di Via Francesco del Greco a Vasto Marina e della stazione ferroviaria Vasto-San Salvo. Prestato il soccorso ad un camper di nazionalità straniera con famiglia a bordo, rimasto fermo al centro della carreggiata sulla SS16 bloccando il traffico veicolare, lo stesso intervento è ripetuto in via San Rocco per un’auto rimasta bloccata sulla carreggiata allagata. Sempre su Via San Rocco la squadra è intervenuta presso la struttura Il Cireneo dando supporto per un eventuale intervento con elettropompe, conseguentemente un’altra squadra ha raggiunto il Lungomare Duca degli Abruzzi per limitare gli ingressi e le uscite delle varie strade in prossimità della pista di pattinaggio, aprendo alcuni tombini per far defluire rapidamente le acque.

Nell’entroterra vastese oltre alla forte pioggia è scesa anche la grandine. A Pollutri  è stata registrata una forte grandinata. Situazione analoga a Scerni dove diversi scantinati e garage in Contrada San Giacomo sono allagati, alberi sono caduti sulla sede stradale, un muretto di sostenimento di una abitazione privata è caduto provocando un allagamento, la grandine inoltre ha rotto dei lucernai di alcune abitazioni: “Per 10 minuti non si è capito nulla: grandine, forte pioggia e vento, temiamo danni ingenti all’agricoltura, afferma un residente del posto”.  Tempestivo l’intervento degli operai del Comune e della Protezione Civile per cercare di arginare l’emergenza:

“Dopo le nevicate storiche di gennaio, ricorderemo la grandinata storica nel giorno di San Giacomo. Un evento eccezionale che nessuno ricorda, ha messo in ginocchio l’intero territorio. Danni alle coltivazioni, allagamenti, smottamenti e tanti altri che troveranno riscontro e quantificazione nelle prossime ore. Da subito abbiamo cercato di gestire l’emergenza per garantire il transito, liberare strade da fango e dagli alberi caduti, sistemare i tombini, avviare la pulizia delle strade del paese, sopralluoghi immediati in seguito alle varie segnalazioni. Tutto in pochi minuti grazie ai dipendenti comunali, alla protezione civile, i vigili urbani, agli amministratori che hanno cercato di fare il massimo per alleviare i gravi disagi.

Subito al lavoro per quantificare i danni, chiedere gli aiuti per far tornare tutto alla normalità nel più breve tempo possibile, sostenere il mondo agricolo con le dovute azioni, predisporre opere urgenti per garantire il deflusso delle acque piovane.

Siamo e restiamo a disposizione dei cittadini nella piena collaborazione ” , il Sindaco e l’Amministrazione Comunale di Scerni.

Anche a Cupello diverse strade si sono allagate. Nel vastese è ancora presto però per stabilire con esattezza la portata dei danni, ma sicuramente l’intero territorio nelle ultime ore stanno subendo notevoli disagi.

Più informazioni su