vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il grande caldo è arrivato, temperature in salita: ecco gli scenari foto

Più informazioni su

VASTO. Ci siamo, da oggi Lucifero comincia ad alitare in modo significativo sul nostro collo. Folate di caldo che si intensificheranno fino a sfiorare i 40 gradi. Nei prossimi giorni, con picco massimo dopodomani, venerdì 4 agosto, si raggiungeranno i 38 gradi. 

Per gli esperti del sito 3Bmeteo.com, “Al via la forte ondata di caldo che probabilmente sarà annoverata come tra le più intense ed estese degli ultimi decenni. L’anticiclone africano sale di latitudine e si stabilisce sul Mediterraneo seppur gli effetti si vedranno su diverse altre Nazioni, anche al di là delle Alpi.

Da mercoledì a domenica ci sarà il picco dell’ondata di calore quando sono attese punte di 38-40°C sulle aree interne lontane dal mare. Le temperature più elevate saranno probabilmente raggiunte sulle regioni del Centro e a sud del Po: Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo e Campania, oltre alla Sardegna saranno le regioni che saranno maggiormente coinvolte; ma il caldo intenso si avvertirà anche sulle altre Regioni.

Ecco le città dove si potranno raggiungere e/o superare i 40°C : Terni, Foggia, Viterbo, Rieti, 42°C, Prato, Firenze, Arezzo, Forlì, Matera, Bologna, Modena, Iglesias 41°C; Roma, Alessandria, Mantova, Siena, Parma, Nuoro, Cosenza, Sassari, Piacenza, Benevento, Reggio Emilia, Macerata, Oristano 40°C. Ma 40°C potranno essere raggiunti anche nelle interne della Sicilia.

Gran caldo anche di notte e in montagna – Farà molto caldo anche in montagna con punte di oltre 31-32°C a 1000m su Alpi e Appennino ( qualcosa in meno sulle Alpi occidentali ) e zero termico diurno generalmente superiore a 4300-4500m. Solo sulle coste la canicola verrà parzialmente mitigata dalle brezze, ma sarà comunque caldo e anche afoso per gli elevati tassi di umidità

Ondata di calore, quanto intensa sarà? Per avere una idea di quanto intensa è abbiamo considerato la mappa delle anomalie di temperatura in libera atmosfera a 1500m; i valori mostrano un deciso sopra media sulla Penisola di 7-8°C da Nord a Sud ma anche superiore tra medio alto Adriatico e Balcani ( 10-13°C). Tali anomalie nell’emisfero Nord sono riscontrabili sulla Russia orientale e sulle coste Pacifiche settentrionali dell’America”.

Ma sarà caldo anche di notte. “Non solo temperature elevate di giorno ma sarà anche di notte che l’ondata di caldo si farà sentire.  Le temperature nelle ore serali e notturne si manterranno elevate in questi giorni, e con esse crescerà anche il tasso di umidità.

Il mix tra umidità elevate e temperature alte durante la notte non farà altro che incrementare la sensazione di afa su diverse località del Paese: saranno soprattutto le grandi città (Milano, Torino, Bologna e Roma) e tutte le zone costiere a risentirne maggiormente. Durante il giorno l’umidità tenderà un po’ a calare, ma solo temporaneamente grazie al soleggiamento. Ciò non sarà sufficiente: entro le ore serali infatti i tassi di umidità torneranno ad aumentare fino a notte inoltrata

Più nel dettaglio al Nord i valori oscilleranno tra 24 e 27°C con estremi di 26/28°C in Emilia Romagna. Anche al Centro i termometri oscilleranno tra 23 e 28°C mediamente. Fino a 25 -29°C al Sud e sulle Isole.

MINIME NELLE CITTA‘ – Ecco alcune minime attese nelle principali città italiane: Torino 24-25°C, Aosta 20-21°C, Genova 25-27°C, Milano 26-28°C, Venezia 24-26°C, Trieste 26-28°C, Trento 21-24°C, Bologna 25-28°C, Firenze 20-23°C, Perugia 24-26°C, Roma 25-28°C, Ancona 24-27°C, Macerata 28-31°C, Campobasso 23-26°C, Bari 26-28°C, Potenza 24-26°C, Reggio Calabria 25-28°C, Napoli 23-25°C, Palermo 25-28°C, Cagliari 22-24°C”.

Infine, uno sguardo allo scenario.

“L’intensa ondata di caldo sulla Penisola è causata dall’anomala espansione dell’anticiclone sub tropicale più a nord della media. Molte Nazioni dunque subiscono gli effetti di una massa d’aria in arrivo direttamente dal cuore del Continente africano. Ma quanto durerà?

8-12 Agosto –  Almeno fino al 7 Agosto ci sarà poco da segnalare eccetto per qualche nota instabile sull’arco Alpino ma sarà ancora grande caldo ovunque. Nel periodo 8-10 Agosto invece l’alta pressione subirebbe una attenuazione sul suo bordo settentrionale. Una veloce perturbazione diretta verso i Balcani lambirebbe l’Italia; porterebbe così un relativo peggioramento al Nord, specie su Alpi, prealpi e Nord Est con fenomeni localmente forti e temperature in calo. Altrove proseguirebbe il tempo stabile con clima molto caldo. Successivamente tempo in relativo peggioramento anche al Centro in particolare lungo la dorsale adriatica, situazione invariata al Sud con ancora caldo.

13-16 Agosto: la coda della perturbazione in scivolamento sui settori orientali raggiungerebbe ora il Sud con qualche sporadica precipitazione sui versanti montuosi ed adriatici. Altrove sole prevalente. Il clima risulterebbe ora meno caldo ovunque, anche al Sud dove le temperature subirebbero un calo. L’anticiclone in nuovo rinforzo da Ovest tenderebbe poi ad allontanare definitivamente la perturbazione a fine periodo ed il tempo volgerebbe verso una maggiore stabilità quasi ovunque. Le temperature tornerebbero così ad aumentare ma senza i picchi anomali della prima settimana di Agosto. Si tratta ancora di una linea di tendenza che aggiorneremo nei prossimi giorni”.

Più informazioni su