vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Alto Vastese ancora in fiamme, canadair ed elicotteri in azione a Schiavi d’Abruzzo foto

Più informazioni su

SCHIAVI D’ABRUZZO. Non è stato ancora spento del tutto l’incendio che da ieri  pomeriggio interessa un tratto della Trignina, tuttavia i piccoli roghi accesi sono attualmente monitorati dalla Protezione Civile e dai Vigili del fuoco. Da questa mattina invece un altro incendio si è sviluppato intorno alle 11.30 nella parte bassa del paese di Schiavi d’Abruzzo, lato Trignina, tra le frazioni di San Martino, Cupello e Badìa. Le fiamme stanno minacciando alcune abitazioni in località Badia. Sul posto si trovano la Protezione Civile di Vasto e di Carunchio con molte squadre della Valtrigno provenienti da Torrebruna, Celenza e San Salvo.  Presenti anche numerose squadre di Vigili del fuoco provenienti da Agnone, Vasto, Chieti, Campobasso e Gissi. In aggiunta ai due elicotteri in azione si è reso necessario dal pomeriggio anche l’intervento di un canadair che riesce ad effettuare un nuovo lancio circa ogni 15 minuti. Uno scenario che appare un po’ spettrale per via degli enormi banchi di fumo che si sviluppano verso l’alto. C’è apprensione fra gli abitanti delle zone interessate, molti dei quali si sono radunati nei pressi dell’area in cui stanno intervenendo i soccorsi. La situazione è comunque sotto controllo.

La situazione – spiega il sindaco di Schiavi d’Abruzzo Luciano Pilusoè che adesso si sta tentando di arginare l’incendio che sta interessando Taverna, San Martino, Cupello e Badia. La situazione è pericolosa perché le fiamme si stanno avvicinando alle case e ai fabbricati in particolare nelle frazioni di Badia, Cupello e San Martino. Adesso stanno operando un canadair e due elicotteri e diverse squadre di volontari e Vigili del fuoco. Si tratta dello stesso rogo di ieri che con il cambiamento del vento ha riacceso ciò che ieri sera sembrava spento e si è esteso ancor più di ieri.

Più informazioni su