vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La sede del Pd intitolata a Jessica Tinari: “Lasciamo alla città il tuo nome” fotogallery

Più informazioni su

VASTO. Con una toccante cerimonia è stata intitolata, oggi pomeriggio, la sezione del Partito Democratico e dei Giovani Democratici di Vasto a Jessica Tinari, che ha perso la vita sotto le macerie dell’Hotel Rigopiano lo scorso 18 gennaio. Una cerimonia durante la quale i Giovani Democratici hanno ricordato l’impegno che Jessica ha profuso sin dall’inizio della sua militanza nel partito, la comunanza di idee e la volontà di fare sempre meglio, senza mai perdere la speranza in un mondo migliore. A lei è stata dedicata un targa che nei prossimi giorni verrà affissa all’ingresso della sede, una targa con su scritto: “La tua voglia di costruire il futuro con onesta, pacatezza e sensibilità resti un esempio per tutti”. Presenti oltre ai famigliari e agli amici di Jessica anche alcuni Giovani Democratici d’Abruzzo, il sindaco Francesco Menna e alcuni membri della Giunta comunale.

“Jessica con noi condivideva la passione per la politica – ha detto “Tuccio” Sabato Giuliano, segretario provinciale del Giovani Democratici si metteva al servizio di un ideale di città e in tutto ciò in cui credeva metteva se stessa completamente, anche a livello pratico.”

Presente anche Gianni Cordisco, il vicesegretario provinciale del Pd, che ha ricordato: “Penso che Jessica rappresentasse molto più di quella che era la sua passione politica, ma oggi lascia un segnale importantissimo. Che una sede così importante in una città come Vasto venga intitolata a lei è uno stimolo che deve essere lanciato a tutti i giovani che si sono impegnati o che vogliono impegnarsi in politica. Questo è un pezzo di comunità che si vuole intitolare a Jessica, il cui impegno è stato premiato”.

Grande emozione alla fine per la lettera che il segretario cittadino dei Giovani Democratici – Sabrina Della Gatta – ha voluto dedicare a Jessica, sua amica prima ancora che compagna politica. “Sei stata un esempio da seguire, abbiamo tutti da imparare da te. La tua tenacia e la tua passione ti hanno portata a presentarti da sola a noi e a proporti con qualsiasi forma di aiuto per la costruzione di un cammino, mettendo in campo risorse per un futuro che fosse più a misura di giovani. Hai sempre lavorato senza mai tirarti indietro, tu non ti abbattevi mai, eri convinta che tutti nel proprio piccolo potessero fare la differenza. Oggi siamo qui perché il tuo nome resti inciso. Ti vedremo in ogni traguardo raggiunto e in ogni successo personale e di gruppo. Alla città oggi lasciamo il tuo nome perché nessuno possa dimenticare la persona che sei stata e che puoi ancora essere ispirandoci. La targa è il nostro grazie a te per tutto quello che hai fatto.”

A conclusione della cerimonia sono stati fatti volare in cielo dei palloncini bianchi.

Più informazioni su