Costa flagellata dal maltempo: «Urge proroga per lavori antierosione»

"Solo così i balneari potranno affrontare al meglio la stagione estiva"

Attualità
Vasto mercoledì 15 maggio 2019
di F. C.
Più informazioni su
Erosione costiera Casalbordino
Erosione costiera Casalbordino © Vastoweb

CASALBORDINO. Dopo le forti mareggiate degli ultimi giorni sulle coste abruzzesi per via del maltempo che hanno fatto registrare diversi danni arriva una richiesta chiara e precisa da parte del Sib Abruzzo alla Regione.

E' il presidente Riccardo Padovano a farla per ottenere la proroga, dal 30 maggio al 15 giugno, del termine per l'effettuazione dei lavori anti erosione:

"Non ci aspettavamo davvero nel pieno del mese di maggio delle mareggiate di questa intensità e che stanno arrecando gravi danni alle nostre concessioni. Abbiamo segnalazioni da tutto il litorale abruzzese, con tanto di foto, che testimoniano una situazione al limite del sostenibile visto che il mare è arrivato a ridosso delle strade. Chiediamo alla Regione Abruzzo di prorogare il termine per l'effettuazione dei lavori antierosione dal 30 maggio al 15 giugno in modo tale da poter effettuare interventi di ripascimento morbido con riporto di arenile. Infatti solo questi ultimi permetteranno di affrontare la stagione estivo spiagge in condizioni idonee ad accogliere i turisti".

Alfredo Di Rito, vice presidente regionale del Sib fa un appello alla Regione a concedere le proroghe ai lavori che per il 31 maggio dovevano finire e riguardanti la messa in sicurezza gli arenili pere dare l'opportunità alle imprese turistiche di affrontare la stagione balneare alle porte: "Purtroppo questo è il risultato delle lungaggini burocratiche che ci sono in questo paese con direttive e normative che cambiano ogni giorno ed i risultati si vedono. Per fortuna che in questi interventi viene spesso menzionata la parola urgenza. Il sib in rappresentanza della categoria dei balneari si aspetta oggi dalla politica regionale almeno come minimo una proroga dei lavori per mettere in condizioni le imprese balneari di cercare di affrontare la stagione turistica, ma senza dimenticare che servono ulteriori fondi per mettere in sicurezza le coste abruzzesi. Noi speriamo in una proroga compatibilmente con l'inizio della stagione interessando solo i tratti di arenile interessati dai cantieri ".

Intanto questa mattina l' assessore al turismo casalese Alessandra D'Aurizio ha inviato agli uffici della Regione, unitamente al responsabile dei lavori pubblici l'architetto Gianluca Mazzoni, istanza di proroga per l'esecuzione dei lavori antierosione dal 30 maggio al 30 giugno, viste le eccezioni condizioni metereologiche che non consentono di effettuare i lavori nei tempi prestabiliti. La richiesta è stata condivisa con gli operatori balneari dell'Associazione A.mare.