A Punta Penna al via "Art in the Dunes" ed è subito pienone per "Ketos"

Da ieri fino al 3 agosto opere d'arte, libri e musica nella magnifica location vastese

Attualità
Vasto domenica 21 luglio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
A Punta Penna al via
A Punta Penna al via "Art in the Dunes" ed è subito pienone per "Ketos" © Vastoweb

VASTO. E' stata inaugurata ieri l'edizione 2019 di "Art in the Dunes", l'appuntamento artistico che ogni estate si svolge nella magnifica location di Punta Penna a Vasto.

Anche quest'anno protagoniste sono le opere d'arte installate lungo la spiaggia, i concerti dal vivo, le presentazioni di libri e le performance dei vari artisti che parteciperanno alla manifestazione.

Una edizione davvero speciale. I tre artisti vincitori del concorso di land art saranno premiati per il loro lavoro da una giuria composta da tre grandi nomi della storia dell’arte contemporanea in Abruzzo: Paolo Spoltore, Franco Summa e Sandro Visca.

In questo scenario naturale, il sistema dunale della Riserva Naturale Regionale di Punta Aderci, sono ben dodici le installazioni temporanee di arte contemporanea - realizzate dai finalisti del Premio biennale Art in the Dunes Alessandro Antonucci, Giulietta Gheller, Barbara Giuliani + Debora Vinciguerra, Federico Lucci, Paolo Dongu, Vanni Macchiagodena, Maya Lopez Muro + Enzo Correnti, Mauro Postacchini, Marco Rateni, Massimo Ripa, Collettivo S:C:Art composto da Simona Damiani + Claudio Carozza + Lisa Di Battista, Emilia Steiner + Walter Zuccarini - e che saranno protagoniste della rassegna che si è guadagnata l’Alto Patrocinio della Regione Abruzzo e che è curata e promossa dall’ associazione culturale Eikòn, in collaborazione con il Comune di Vasto, la Cooperativa Cogecstre, l’associazione culturale ConventiAmo di Atessa (che organizza Le Officine Culturali e con cui si sperimenterà un interessante gemellaggio nella serata del 3 agosto), l’associazione culturale CivicoZero (che curerà la sezione del Premio di fotografia) e da quest’anno il Comune di Monteodorisio.

Il titolo di questa edizione è Kētos e tratterà il tema proposto dal bando: cinque anni fa la spiaggia di Punta Penna fu protagonista di un evento eccezionale e drammatico, lo spiaggiamento di sette capodogli, alcuni dei quali furono risospinti in mare aperto, altri purtroppo perirono. Questo episodio, che ha colpito fortemente la sensibilità dei cittadini vastesi e non solo, sarà lo spunto per una riflessione: i ricercatori del National Center for Atmospheric Research (NCAR) ci avvisano che «i cambiamenti climatici causati dal riscaldamento globale stanno portando ad una lenta e inesorabile riduzione della quantità di ossigeno presente negli oceani. Questo implicherà la scomparsa di molte specie animali entro i prossimi anni. Le balene oggi rischiano l’estinzione e sono un simbolo macroscopico di questo fenomeno, per cui il titolo della VIII edizione sarà Kē tos (κῆτος), che in greco antico designava il mostro marino, la balena, l’orca, il capodoglio o ogni genere di grande animale più o meno mitico che viveva nei mari».

L’intento di Art in the dunes è duplice: da una parte promuovere il talento artistico dei partecipanti, rendendoli protagonisti di un’esperienza unica e, dall’altra, esaltare la bellezza di questo ecosistema fragile e meraviglioso, valorizzando la simbiosi che si viene a creare tra opera umana e ambiente e aggiungendo un modo diverso di vivere e guardare questo spazio: uno sguardo, cioè, culturale oltre che ambientalista.

Anno dopo anno, Art in the Dunes è divenuta una manifestazione sempre più attesa, che si è radicata nel territorio del vastese fino a caratterizzarlo. Tutto ciò è reso possibile grazie ai partner: Photorama, Baja Village, Eco Stone srl e a tutti gli sponsor che sostengono la manifestazione.

Di seguito il programma di questa edizione:

sabato 3 agosto:

18,45 Le età infelici, presentazione del romanzo di Sara Sarajeva (Castelvecchi) a cura di Patrizia Angelozzi e Michele Montanaro

19,30 Nel Ventre Della Balena: Storie Di (Dis)Orientamenti, performance-concerto a cura dell’associazione ConventiAmo di Atessa, che organizza da otto anni, ad agosto nel Convento Santa Maria degli Angeli di Atessa, Le Officine Culturali.

Voce narrante: Dario Impicciatore

Violoncello: Sara Merlini e Alberto Cavazzini

Live painting performance: Livio Gentile

sabato 28 settembre (Sala Mattioli):

18,30 Inaugurazione mostra contest fotografico

Premiazione delle migliori installazioni artistiche e delle migliori fotografie

Distribuzione catalogo della manifestazione

Il programma della manifestazione è consultabile sul sito www.artinthedunes.it e sui canali social Facebook ed Instagram Art in the Dunes.