La Sacra Spina dona visiere protettive e mascherine alla Radiologia del San Pio

"Li ringraziamo di cuore, ogni pezzo donato sarà accompagnato dalla nostra gratitudine e dal nostro impegno quotidiano"

Attualità
venerdì 10 aprile 2020
di La Redazione
La Sacra Spina dona visiere protettive e mascherine alla Radiologia del San Pio
La Sacra Spina dona visiere protettive e mascherine alla Radiologia del San Pio © Vastoweb

VASTO. Continua la grande generosità dei vastesi. Questa volta tra i protagonisti di gesti di solidarietà ci sono i membri della Sacra Spina che hanno donato dispostivi di protezione al reparto di Radiologia del San Pio.

La Confraternita della Sacra Spina e Gonfalone di Vasto ha donato questa mattina all’ospedale “San Pio da Pietrelcina” di Vasto una fornitura di 100 mascherine Kn95 e 100 visiere protettive, saranno utilizzate nei reparti di Cardiologia, Radiologia e Ortopedia. A consegnare il materiale sanitario alla dottoressa Maria Amato, primario del reparto di Radiologia, il priore della Confraternita Massimo Stivaletta e il vice priore Sante Monteferrante. “E’ un piccolo gesto di vicinanza e di solidarietà al personale sanitario e infermieristico – ha spiegato il priore Stivaletta – che come ha detto proprio ieri papa Francesco i medici e gli infermieri, assieme ai sacerdoti, in questa pademia sono i santi della porta accanto”.

La Confraternita ringrazia la dottoressa Gianfranca Damiani, direttrice farmacia comunale di Collecorvino e la dottoressa Rosa Ciccotosto di Vasto, agente farmaceutico, per aver creato le condizioni per reperire le mascherine e le visiere consegnate all’ospedale “San Pio” di Vasto.

Come conferma il primario, Maria Amato: "Il crocifisso alle nostre spalle é nelle vite e nel cuore di chi ha voluto farci un dono prezioso, che abbiamo ricevuto dalle mani del Priore della Confraternita della Sacra Spina, Massimo Stivaletta. Visiere protettive e mascherine, le loro preghiere per i malati, per gli operatori, per tutti noi, per questa Pasqua così difficile.

Santa Maria, il mio quartiere, il respiro di casa, il campanile da cui don Domenico Spagnoli esponendo la Sacra Spina, venerdì scorso ha benedetto Vasto, una immagine minuta e al tempo stesso di grande impatto e sacralità. Li ringraziamo di cuore, ogni pezzo donato sarà accompagnato dalla nostra gratitudine e dal nostro impegno quotidiano.
Confraternita, un nome che evoca immediatamente il senso della comunità, e questo gesto per superare, attraverso i nostri volti protetti, il senso profondo di paura e solitudine, aspetti dolorosi di questo tempo. Grazie."