Operazione “Mare Sicuro 2020”, le regole per la sicurezza in spiaggia

"Una delle novità principali riguarda la copertura di molte spiagge libere, fino all’anno scorso non presidiate"

Attualità
mercoledì 17 giugno 2020
di La Redazione
Operazione “Mare Sicuro 2020”, le regole per la sicurezza in spiaggia
Operazione “Mare Sicuro 2020”, le regole per la sicurezza in spiaggia © Vastoweb

ORTONA. “Anche quest’anno, nel corso della stagione estiva, la Guardia Costiera di Ortona sarà impegnata nell’operazione “Mare Sicuro” disposta dal Comando Generale delle Capitanerie di porto su tutto il litorale nazionale dal 15 giugno al 13 settembre.

L’operazione vede il personale della Guardia Costiera del Compartimento Marittimo ortonese impiegato, al servizio dei cittadini, in attività di vigilanza sulle coste ed in mare per consentire lo svolgimento, in sicurezza, delle attività ludico-ricreative durante il periodo delle vacanze estive lungo tutto il tratto costiero della provincia di Chieti, da Francavilla al Mare fino Vasto e San Salvo.

Le pattuglie e le motovedette continueranno a vigilare affinché siano garantite la salvaguardia della vita umana in mare, la sicurezza della navigazione delle unità commerciali e da diporto, la tutela dell’ecosistema marino.

Sulla costa, particolare attenzione sarà posta nella vigilanza della corretta fruizione delle spiagge libere, come pure dei tratti di arenile dove insistono strutture balneari e degli specchi acquei antistanti, verificando la corretta attuazione degli adempimenti prescritti nelle ordinanze di sicurezza balneare emanate nei giorni scorsi e disponibili sui siti web istituzionali della Capitaneria di porto di Ortona e del dipendente Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto.

Una delle novità principali dell’ordinanza balneare 2020 riguarda la copertura di molte spiagge libere, fino all’anno scorso non presidiate, con bagnini di salvataggio abilitati e dotati di idonea postazione: a tale importante risultato si è giunti dopo una serie di incontri, promossi dalla Capitaneria di Porto di Ortona, con i Comuni rivieraschi, che, in molte occasioni, hanno deciso di aderire ai piani collettivi di salvataggio, già attivi per conto dei privati concessionari, arrivando a coprire circa il 30 % in più delle spiagge libere rispetto allo scorso anno.

Altra importante novità per una maggiore sicurezza dei bagnanti è l’estensione dell’obbligo del servizio di salvataggio anche alle strutture commerciali a ridosso degli arenili, come hotel, villaggi turistici o campeggi, i quali, pur non avendo spiaggia in concessione, svolgono attività di noleggio, anche a titolo gratuito, di attrezzature balneari a favore dei propri clienti.

In mare, lungo i tratti di costa maggiormente frequentati da natanti e pescatori, i controlli delle motovedette saranno volti a garantire l’osservanza dei limiti di navigazione delle unità commerciali e da diporto in prossimità della costa ai fini della salvaguardia della fascia riservata alla balneazione.

La Guardia costiera raccomanda di consultare sempre i bollettini meteo prima di ogni uscita in mare. Per le emergenze in mare è sempre attivo il numero blu 1530.

Le richieste di chiarimenti o segnalazioni generiche, che non riguardano la sicurezza della vita umana in mare, possono essere inoltrate contattando il centralino della Capitaneria di Porto di Ortona o via email, ai recapiti reperibili sul sito internet, che si invita a consultare anche per avere i necessari aggiornamenti sui divieti temporanei, i lavori in corso, le aree interdette, e qualsiasi altra informazione pertinente alla stagione balneare.”