Via Raffaele Mattioli, cambio di segnaletica per le fermate degli autobus

"Nuove disposizioni per permettere una migliore regolamentazione dell’arrivo e della ripartenza dei numerosissimi mezzi per il trasporto degli studenti"

Attualità
martedì 29 settembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Fermata autobus via Mattioli
Fermata autobus via Mattioli © Vastoweb

VASTO. Da domani e per tutti i mercoledì in via Raffaele Mattioli è istituita una nuova segnaletica per le fermate degli autobus di pubblico trasporto extraurbano, sul lato destro con direzione di marcia da via San Rocco a via Spataro, nell' orario compreso tra le ore 7 e le ore 9 e dalle ore 12 alle ore 14. Divieto di fermata lato destro con direzione di marcia da via Spataro a via San Rocco De Gasperi fino al civico n. 16. Area in cui sono stati realizzati stalli di sosta paralleli ossia dall'esistente fermata dell'autobus all'intersezione con via San Rocco. L'ordinanza è stata disposta per la necessità di dover regolare la circolazione dei veicoli nelle strade suddette. Ricordiamo inoltre che continua il regolare svolgimento del Mercato del mercoledì osservando tutte le misure di sicurezza e tutte le misure di prevenzione.

“Queste nuove disposizioni inerenti la circolazione stradale ed il nuovo piano parcheggi riservati agli autobus, - hanno dichiarato il sindaco di Vasto, Francesco Menna e l’assessore Luigi Marcello - sono state condivise e concordate con tutti i titolari della autolinee interessate, dopo aver analizzato attentamente gli spazi disponibili per permettere una migliore regolamentazione dell’arrivo e della ripartenza dei numerosissimi mezzi per il trasporto degli studenti. Prove tecniche effettuate in diverse riprese sono state effettuate sul posto grazie alla collaborazione di tutti gli interessati. Chiediamo la comprensione dei cittadini che troveranno modificate alcune situazioni limitatamente alla giornata del mercoledì e solo per alcune ore della giornata operazione necessaria per garantire un miglior afflusso agli studenti ai rispettivi istituti. Cercheremo di garantire la migliore assistenza grazie anche alla collaborazione della protezione civile che collaborerà in accordo con la Polizia Locale.”