Morte "Franchino": c'è un indagato per omicidio preterintenzionale

Si tratta di un ragazzo di 28 anni, domani l'autopsia a Chieti

Cronaca
venerdì 03 settembre 2021
di Federico Cosenza
Franco Mancini
Franco Mancini © Vastoweb

VASTO. Spunta un possibile sospettato per la morte di "Franchino". La Procura di Vasto ha aperto un fascicolo, risulta essere indagato un ragazzo di 28 anni. Quest'ultimo, secondo l'accusa e alcuni testimoni, sarebbe responsabile di aver spinto Franco Mancini fancedolo cadere a terra. Il giovane risulta indagato per omicidio preterintenzionale.

A difenderlo è l'avvocato Antonello Cerella. Ora si attende l'esame autoptico per capire se vi è un collegamento tra la presunta spinta e la morte dell'uomo avvenuta mercoledì 1 settembre presso il "San Pio" (Leggi).

Dunque l'autopsia di domani servirà a chiarire quali sono le cause del decesso del 50enne di Vasto, si terrà alle ore 8 presso l'obitorio dell'ospedale clinicizzato di Chieti.