Morte di Christian Cerbone, l'autopsia non chiarisce le cause del decesso

Domani l'ultimo saluto al giovane presso la chiesa di San Giuseppe a San Salvo

Cronaca
Vasto lunedì 13 maggio 2019
di F. C.
Più informazioni su
A sinistra Christian, a destra l'ospedale di Chieti
A sinistra Christian, a destra l'ospedale di Chieti © Vastoweb

CHIETI. E' stata eseguita questa mattina nel nosocomio di Chieti l'autopsia sul corpo di Christian Cerbone, il 19enne di San Salvo che si è sentito male giovedì 9 maggio durante una partita di calcetto a San Salvo Marina ed è poi morto successivamente in ospedale (LEGGI). L' esame autoptico è stato eseguito dal dottor Pietro Falco, medico legale della Asl Laciano-Vasto- Chieti insieme all'equipe formata dal dottor Lattanzio, Piattelli e Di Palma.

L'ispezione macroscopica e oculare è durata circa tre ore, dalle ore 7.30 alle 10. Purtroppo da quest'ultima non è emersa la causa del decesso.

Secondo il dottor Pietro Falco "si tratta di morte improvvisa le cui cause sono in corso di accertamento. E' una autopsia bianca". In mattina, come da protocollo, sono stati effettuati anche i prelievi istologici e di laboratorio, ma per i risultati bisognerà attendere.

Saranno proprio questi a fornire indizi utili per capire la ragione del decesso del giovane.

Intanto la salma è stata riconsegnata alla famiglia. I funerali si terranno domani mattina alle 11 presso la chiesa di San Giuseppe a San Salvo (LEGGI).