Borsa: come individuare le azioni ideali per un investimento proficuo

ECONOMIA gio 06 gennaio 2022
Dal web di La Redazione
3min
Borsa: come individuare le azioni ideali per un investimento proficuo ©Vastoweb
Borsa: come individuare le azioni ideali per un investimento proficuo ©Vastoweb

ABRUZZO. Non è semplice, in questo periodo storico, individuare le azioni ideali per investire in Borsa. Per questo abbiamo voluto chiedere qualche consiglio agli esperti di Investire Azioni. Il loro sito, Investireazioni.it, ospita un vasto assortimento di contenuti redatti dagli autori più competenti in materia di trading online: post realmente interessanti per i lettori, perché aiutano a rendere più comprensibili le dinamiche del trading, un universo che – proprio come quello del forex e quello delle valute digitali – è decisamente più complesso di quel che si potrebbe immaginare. 

Come si deve procedere per trovare le azioni migliori su cui investire?

Ovviamente la cosa più importante è informarsi, perché questo è il solo modo attraverso il quale è possibile ottenere delle specifiche competenze. Ciascun investitore dovrebbe dedicarsi alla propria formazione, per entrare in possesso di conoscenze approfondite ed estese al tempo stesso: il che permette, per esempio, di trovare e utilizzare gli strumenti più efficaci in relazione alla selezione dei titoli. Questa è la strada da seguire per trovare le migliori azioni da scegliere e poi tenere in portafoglio, ovviamente sempre compatibilmente con gli obiettivi di investimento che si è intenzionati a perseguire.

Potete suggerirci una strategia intelligente da questo punto di vista?

Un buon punto di partenza può essere il confronto tra i titoli e l’ambito di riferimento: così si ha la possibilità di capire quali sono le aziende che stanno ottenendo performance superiori alle altre nel settore di cui fanno parte. Dopo aver individuato il trend di un particolare titolo, esso deve essere studiato con attenzione: così si può scoprire come investire in relazione alla potenziale durata della performance. Il discorso è identico per la comparazione fra il titolo e il mercato di appartenenza.

Sembra facile.

Ma non lo è, anche perché non ci si può accontentare di sapere quali sono le azioni con le performance migliori del mercato e del settore. Tali tendenze devono essere esaminate con la massima attenzione, per esempio per capire se si tratta davvero di un trend stabile o se, al contrario, si è in presenza di una tendenza che è sul punto di invertire la propria rotta. Non si può escludere, inoltre, il caso di falsi positivi. In una circostanza simile diventano fondamentali l’analisi fondamentale e l’analisi tecnica: sono due competenze di cui non si può fare a meno per individuare i migliori titoli sui quali effettuare un investimento. Esse permettono di approfondire la conoscenza sia dell’azienda quotata che del relativo asset.

Come si fa a ottimizzare un investimento azionario?

Il primo suggerimento che ci sentiamo di dare è quello di non contrastare mai il trend: la tentazione di sconfiggere i mercati deve essere accantonata, se non per investimenti orientati al lungo periodo. Se ci si cimenta nel trading online, ciò che conta più di tutto è assecondare i trend, per capire come è possibile sfruttarli in modo redditizio. Una specifica attenzione deve essere riservata alle posizioni in perdita: in particolare, non si deve mediare nel caso in cui un certo investimento vada nella direzione contraria a quella che era stata ipotizzata. Tale opzione è raccomandata unicamente nel momento in cui la posizione garantisce un utile. 

Per quanto riguarda il take profit e lo stop loss, come ci si deve comportare?

Prima di aprire una posizione è fondamentale impostare sempre il take profit e lo stop loss. Ovviamente, una volta presa questa decisione sarà opportuno rispettare sempre tali parametri, cercando di non compiere interventi a metà magari perché ci si è lasciati suggestionare da qualche indiscrezione o da semplici sensazioni. C’è bisogno di grande prudenza rispetto a titoli che sono altamente volatili e caratterizzati da poca liquidità, a maggior ragione nel caso in cui si faccia riferimento a strumenti derivati quali i contratti per differenza decidendo di non investire nelle azioni direttamente. Ancora, è molto importante il money management: come consigliato da tutti gli esperti, in una singola posizione si dovrebbe investire al massimo il 10% del capitale. La parola d’ordine da tenere sempre a mente, comunque, è sostenibilità.

In conclusione, come ci si deve approcciare alla scelta dei titoli su cui si vuol fare trading?

Quel che serve è un approccio il più possibile preciso che si deve fondare su un mix di fattori: le competenze personali, ovviamente, ma anche l’esperienza e il ricorso a tecnologie che semplificano le attività più ripetitive. Si tratta di capacità che possono essere apprese unicamente mediante la formazione professionale, che rappresenta il più importante investimento che possa e debba essere effettuato da un trader in previsione di un investimento informato e consapevole. Come abbiamo visto, per investire è opportuno seguire delle regole generali: rispettarle vuol dire essere certi di non incappare in sbagli facilmente evitabili.


Vastoweb.com Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 01/2009 del 9/01/2009 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Nicola Montuori

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Vastoweb.com. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione