Croccantini o cibo umido: cosa scegliere per un gatto

I CONSIGLI mer 12 gennaio 2022
Dal web di La Redazione
3min
Croccantini o cibo umido: cosa scegliere per un gatto ©Web
Croccantini o cibo umido: cosa scegliere per un gatto ©Web

ABRUZZO. Tra i numerosi prodotti alimentari per gatti che si possono trovare in commercio, le crocchette Grain Free di Primordial sono una garanzia di qualità e sicurezza. Esse, infatti, sono ottenute con materie prime di pregio, che vengono selezionate con cura e soprattutto tracciate per l’intera filiera. Un laboratorio di analisi interno consente di assicurare numerose verifiche in tempo reale, con l’intento di garantire una produzione di alta qualità a un prezzo conveniente.

Zoofood: ecco dove comprare le crocchette per gatti

Il negozio online per animali ZooFood permette di acquistare non solo le crocchette Primordial, ma anche molti altri marchi di cibo per gatti (oltre che per cani). I consumatori possono trovare in questo e-commerce una gamma molto vasta di prodotti dei brand più noti a prezzi davvero bassi: non solo alimenti ma anche accessori, lettiere, cuscini, giocattoli, e così via. La consegna è garantita al massimo entro 4 giorni lavorativi dal momento in cui l’ordine viene evaso.

La dieta dei gatti

Al giorno d’oggi, quasi tutti gli alimenti per gatti che si trovano sul mercato sono caratterizzati da un valore nutrizionale elevato: di conseguenza possono essere considerati sani, e cioè sicuri. In linea di massima i veterinari suggeriscono di privilegiare gli alimenti secchi, ma non c’è niente di male se di tanto in tanto si premia il proprio amico a 4 zampe con del patè o con dei bocconcini. I gatti, d’altra parte, quando si tratta di scegliere il cibo sono piuttosto raffinati: ecco perché non si può fare a meno di tenere conto del loro gusto. In caso di dubbi, comunque, basta affidarsi a una clinica veterinaria per porre domande e ottenere tutte le informazioni di cui si potrebbe aver bisogno.

La consistenza degli alimenti

Per la dieta di un gatto, l’aspetto più importante è rappresentato dalla consistenza degli alimenti. I produttori più importanti del settore propongono in commercio una notevole varietà di soluzioni, differenti sia per densità che per formato, in modo da assecondare le diverse esigenze dei mici e, perché no?, anche i loro vizi. Ecco, quindi, che il cibo umido si può trovare in vendita in formati diversi: bocconcini e patè, come abbiamo già evidenziato, ma anche salse, mousse o gelatine. Le crocchette in genere devono essere preferite per due motivi: con le alte temperature si deteriorano meno; inoltre, sono migliori per far lavorare i denti del gatto.

Quali precauzioni adottare per l’alimentazione di un micio

È comunque importante essere cauti, in quanto le crocchette possono aumentare le probabilità che il gatto diventi obeso: proprio per questo motivo le quantità devono essere dosate con la massima attenzione. Vale la pena di tener presente che una ciotola di crocchette rappresenta a tutti gli effetti un pasto completo per l’animale: ecco spiegato il motivo per il quale la crocchetta non deve essere considerata alla stregua di uno snack da consumare fra i pasti.

Guida alla scelta

In diverse circostanze, la scelta tra il cibo umido e il cibo secco per la dieta di un gatto è condizionata, oltre che dai gusti specifici dell’animale, dalla convenienza e quindi dal costo dei prodotti. Gli esperti del settore sottolineano, comunque, che sul piano nutrizionale non ci sono differenze fra l’una e l’altra proposta, ovviamente a parità di qualità. Come si è detto, però, i croccantini e il cibo secco hanno un effetto benefico sulle gengive e sui denti, e quindi aiutano a prevenire potenziali problemi al cavo orale del micio. Il livello di umidità è, come si può ben intuire, la differenza più significativa tra gli alimenti umidi e quelli secchi: nel primo caso la percentuale di acqua è di circa l’80%, mentre nel secondo si arriva al massimo al 15%.

Come viene prodotto il cibo per gatti

croccantini – o crocchette, a seconda di come li si voglia chiamare – vengono ottenuti attraverso una cottura a pressione; dopo essere stati lasciati a essiccare, vengono rivestiti di grasso in modo da risultare più appetibili. Quindi, si ricorre a dei conservanti che servono a impedire qualunque alterazione di tipo nutrizionale o organolettico. Per quanto riguarda le bustine e le scatolette, invece, il cibo umido viene sigillato all’interno delle lattine dopo che è stato cotto e pastorizzato: non c’è bisogno di conservanti perché si tratta di un prodotto sottovuoto.

Vastoweb.com Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 01/2009 del 9/01/2009 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Nicola Montuori

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Vastoweb.com. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione