Arriva il cashback: "Strumento sicuramente utile nella lotta all’evasione fiscale"

Ecco come ottenere il bonus natalizio dello Stato

Lavoro ed economia
martedì 01 dicembre 2020
di Salvatore Cristallo
Arriva il cashback:
Arriva il cashback: "Strumento sicuramente utile nella lotta all’evasione fiscale" © vastoweb.com

VASTO. A partire dal 1º dicembre, tutti i cittadini avranno la possibilità di accedere ad un cashback di Stato e ad un bonus natalizio extra sugli acquisti effettuati nei negozi fisici con metodi di pagamento elettronici (carte di credito e debito, Apple Pay, Samsung Pay, Satispay…).

La commercialista Giovanna Greco ci spiega che, con il termine cashback, si intende “un riaccredito di denaro su una merce acquistata. Praticamente, più usi la carta e più guadagni”.

La misura del cashback, aggiunge Giovanna Greco, “nasce per combattere l’evasione fiscale e l’economia sommersa attraverso la moneta elettronica”.

Ottenere il bonus è un’operazione semplice, basterà accedere all’app IO della Pubblica Amministrazione con identità digitale Spid o con carta d’identità elettronica, inserire gli estremi della propria carta o bancomat e comunicare l’IBAN. Il rimborso avverrà direttamente sul conto corrente.

“Il cashback è strettamente individuale. Ogni componente di un nucleo familiare può partecipare al piano singolarmente”, precisa la dottoressa.

I rimborsi ammontano al 10% di quanto speso, per una spesa massima di 3.000 euro all’anno suddivisa in 50 transazioni cashless. In totale, sostanzialmente, il rimborso potrà ammontare a 300 euro annui, 150 euro per semestre.

È previsto, inoltre, un cashback extra, un rimborso di 3.000 euro in favore dei 100.000 individui che utilizzeranno in misura maggiore i metodi di pagamento elettronici, a prescindere dalla cifra spesa.

La dottoressa Greco ci ha anche fornito delucidazioni sull’atteso cahsback natalizio.

"Questa agevolazione prevede che nel mese di dicembre il numero minimo di operazioni sia ridotto a 10 per un totale di 1.500 euro di spesa. In sostanza, è possibile ottenere un rimborso di 150 euro nel solo mese di dicembre, cifra che sarà trasferita sul conto corrente già ad inizio gennaio.

Tutti i rimborsi verrano erogati a prescindere dal tipo di acquisto, che si tratti di un elettrodomestico o di una cena in ristorante. Ciò detto, non sarà possibile frazionare il pagamento di un singolo bene in più transazioni".

Abbiamo anche chiesto l’opinione di Micaela Moretti, titolare di alcune attività, per conoscere il punto di vista di un commerciante.

“Con il rimborso si possono aiutare le famiglie ed è uno strumento sicuramente utile nella lotta all’evasione fiscale” spiega, che aggiunge “per noi commercianti sarà un costo aggiuntivo viste le innumerevoli transazioni. È un piccolo aiuto che non passa inosservato anche se non rappresenta la soluzione. Auspichiamo ad un abbassamento della tassazione”.