«L'acqua a Vasto scarseggia perché si perde per strada»

Palmer "Occorrono 4 nuovi serbatoi di accumulo e interventi di manutenzione alla rete vetusta"

Lettere al direttore
lunedì 06 gennaio 2020
di La Redazione
Più informazioni su
«L'acqua a Vasto scarseggia perché si perde per strada»
«L'acqua a Vasto scarseggia perché si perde per strada» © Vastoweb

VASTO. Sul problema idrico che con sempre più frequenza attanaglia Vasto e il vastese Orlando Palmer, segretario del Movimento Iustitia Nova, ha scritto una lettera al sindaco di Vasto e che riportiamo:

"Illustrissimo Sindaco quello della scarsità dell'acqua è un problema che va affrontato nell’immediato. Prima soluzione, è sforzarsi di evitare inutili sprechi di acqua potabile, per far si che tutti i cittadini Vastesi abbiano accesso a questo preziosissimo bene. L’acqua è un diritto inalienabile.

Perché c’è crisi idrica a Vasto? I motivi sono semplici:

Aumento demografico, sviluppo urbanistico e mancanza di serbatoi d’accumulo. Il problema principale però sono le perdite della rete che sono del 60-70%, questo fatto crea anche problemi al nostro sottosuolo e sarebbe il caso fare controlli.

Inoltre oggi i consumi domestici sono aumentati: lavatrici, lavastoviglie, docce, bagni, pulizie ed abitazioni, scuole, locali commerciali, sede anziani, palestre, centri di calcio, ecc.

E' ovvio che l’acqua sia un bene primario per la sopravvivenza e sia necessario preservarla il più possibile, è importante quindi evitare inutili sprechi e andrebbero fatte lezioni nelle scuole per sensibilizzare al tema.

Per quanto riguarda gli interventi servirebbero 4 nuovi serbatoi di accumulo, manutenzione straordinaria della rete idrica vetusta e fatiscente. Si cominci dal quartiere San Michele e centro storico. Per fare ciò servirebbe un incontro con il Presidente della SASI, al fine di definire un piano di attività. Infine, come già detto da altri, non sarebbe sbagliato recuperare l'acqua dell'Acquedotto delle Luci."

Orlando Palmer