"Bando Borghi", il Ministero rivaluterà il progetto di Scerni, Guilmi e Carpineto

PNRR. ven 07 ottobre 2022

Alto e Medio Vastese I tre Sindaci: “Un primo passo fondamentale, ora aspettiamo con fiducia”

Politica di La Redazione
2min
Carlucci ©Vastoweb
Carlucci ©Vastoweb

SCERNI-GUILMI-CARPINETO. Una buona notizia per i Comuni di Scerni (Capofila), Guilmi e Carpineto Sinello, che ora hanno davvero ottime chances di vedere il proprio progetto finanziato.

Il Ministero della Cultura, nell’ambito delle misure previste per l’attuazione del PNRR, ha approvato nel dicembre 2021 l’Avviso pubblico per la presentazione di Proposte di intervento per la rigenerazione culturale e sociale dei borghi storici da finanziare nell’ambito del PNRR - NextGenerationEU. Lo scopo principale dell’avviso, volto a promuovere progetti per la rigenerazione, valorizzazione e gestione del grande patrimonio di storia, arte, cultura e tradizioni presenti nei piccoli centri, integrando obiettivi di tutela del patrimonio culturale con le esigenze di rivitalizzazione sociale ed economica, di rilancio occupazionale e di contrasto dello spopolamento, consisteva nell’individuare 289 borghi storici (in forma singola o associata) per l’implementazione di progetti innovativi di rigenerazione culturale ed economica.

Oltre 1.800 sono state le candidature presentate in tutta Italia dai Comuni, in forma singola o aggregata - fino a un massimo di 3 Comuni - con popolazione residente complessiva fino a 5.000 abitanti, secondo quanto predisposto dall’Avviso, per poter disporre dei 380 milioni di euro previsti dal Piano. L’importo massimo del contributo sarà di circa 1,65 milioni di euro a borgo.

In questo contesto, i Comuni di Scerni (Ente Capofila), Guilmi e Carpineto Sinello hanno presentato una propria richiesta di finanziamento per il progetto denominato “Borgustando sul Sinello” per un valore di oltre 2,5 milioni di euro, con ben 10 interventi di valorizzazione di siti culturali e turistici del territorio ed un ambizioso programma di investimenti e crescita turistica ed economica.

Sapevamo di aver presentato una proposta di grandissima qualità, frutto di un lungo ed attento lavoro di progettazione, svolto in maniera sinergica dai tre Comuni” - spiega il Sindaco di ScerniDaniele Carlucci, Capofila del progetto - “e perciò, quando sono uscite le graduatorie - dove pure il nostro intervento aveva comunque ottenuto un buon risultato - abbiamo deciso di vederci chiaro ed andare fino in fondo”. 

E’ stata perciò immediatamente formulata una richiesta di accesso agli atti (curata dallo Studio legale dell’avv. Andrea Filippini). 

Ed abbiamo fatto molto bene ad attivarci subito”, chiosa Carlo RacciattiSindaco di un altro dei Comuni partecipanti, quello di Guilmi, “perché dall’accesso agli atti è risultato che la commissione valutatrice nominata per giudicare le proposte pervenute aveva compiuto, con riferimento al nostro progetto, alcuni evidenti errori di valutazione, che avevano penalizzato il nostro risultato”.

Abbiamo quindi presentato, sempre tramite il nostro avvocato, ricorso in via d’urgenza al Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, competente per questo bando PNRR”, aggiunge dal canto suo il Sindaco di Carpineto Sinello, Antonio Colonna, “e proprio ieri dal legale ci è giunta la buona notizia: la commissione giudicatrice ministeriale rivaluterà entro i prossimi 60 giorni il nostro progetto”.

Merita di essere ricordato” - concludono all’unisono i tre Sindaci - “che l’Abruzzo è la Regione italiana con il minor numero di proposte approvate (solo 2 su 289: una nell’aquilano, con il Comune di Canistro, e l’altra nel teramano, con il Comune di Isola del Gran Sasso) e perciò questo progetto può avere un’importanza strategica non solo per il Sinello, ma per l’intera area interna della provincia di Chieti. Non molleremo e invitiamo il nuovo Governo ed i nostri neo parlamentsri a farsi promotori di questa nostra richiesta affinché le risorse del PNRR non vadano disperse ed incanalare altre risorse che saranno utili per il rilancio dei nostri piccoli borghi”.


Vastoweb.com Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 01/2009 del 9/01/2009 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Nicola Montuori

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Vastoweb.com. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione