Salta il Siren Festival, il Movimento 5 stelle chiede chiarezza

"Non crediamo possibile che un evento del genere possa saltare senza un concreto e serio motivo e, pertanto, presenteremo una interrogazione"

Politica
Vasto mercoledì 24 aprile 2019
di La Redazione
Dina Carinci e Marco Gallo
Dina Carinci e Marco Gallo © Vastoweb

VASTO. Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del Movimento 5 stelle di Vasto in merito all'annullamento del Siren Festival: "Oggi è arrivata ufficialmente la notizia che quest'anno Vasto non ospiterà il Siren Festival. Invero, nonostante le rassicurazioni dell’amministrazione, voci insistenti avevano già preannunciato l’odierno epilogo cui fa da corollario il comunicato diramato dall’Assessore al Turismo che si dice, addirittura, stupito dalla notizia, come se non ne conoscesse la motivazione. Eppure l’Assessore che si era detto sicuro che l’evento si sarebbe tenuto senza problemi anche quest’anno. Da quanto dichiarato, sembrava certo l'accordo per riportare il Siren a Vasto nel mese di luglio, per il quinto anno consecutivo, ed invece così non è stato. Naturalmente noi non crediamo possibile che un evento del genere possa saltare senza un concreto e serio motivo e, pertanto, presenteremo una interrogazione per avere chiarezza su questa vicenda.

Del resto non è la prima volta (e non sarà l’ultima) che questa amministrazione incappa in tali “inconvenienti”: tutti ricorderanno i fatti che hanno interessato la festa della birra e il country festival a Vasto Marina, due eventi inseriti nel calendario estivo 2018 e poi annullati all'ultimo momento. Abbiamo già sottolineato in passato quanto la programmazione degli eventi turistici lasci a desiderare, lamentando il fatto che ogni anno ci si ostina a concentrare la quasi totalità delle manifestazioni a luglio e agosto, “snobbando” i mesi di maggio, giugno e settembre. E quest’anno si poteva approfittare anche di questo lunghissimo ponte pasquale. Nulla è stato organizzato dall'amministrazione per allietare i turisti arrivati in città, al contrario di molti altri comuni, come ad esempio Chieti e Guardiagrele, che il 20 aprile hanno ospitato la giornata mondiale del Circo. Per il momento, i turisti approdati a Vasto hanno trovato solo la "sorpresa" dell'aumento della tassa di soggiorno riservatagli da questa amministrazione… che altro dire?"

Lascia il tuo commento
commenti