"Sullo spostamento del nuovo ospedale di Vasto ci sono solo voci"

"Non c’è nessuna inversione di priorità nella lista degli ospedali abruzzesi, ma solo malumori"

Politica
giovedì 17 settembre 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Piernicola Carlesi
Piernicola Carlesi © Vastoweb

VASTO. "Non c’è nessun tema circa lo spostamento di ubicazione della sede del nuovo ospedale territoriale di Vasto, ma solo voci.

Non c’è nessuna inversione di priorità nella lista degli ospedali abruzzesi, ma solo malumori.

Non ci sono ancora nuove idee capaci di confutare scelte precise ed azioni efficaci partite dal P.R.G. 2001 - Tagliente.

Questa è una certezza politica, infatti non ci sono ripensamenti regionali in tal senso; ma è anche una evidenza tecnica, non esistono attualmente nei Piani Regolatori comunali della Val di Sangro e nei comuni limitrofi del territorio vastese previsioni di zoning che possano vantare l’idea di un ospedale territoriale baricentrico tra Lanciano e Vasto.

La città di Vasto ha un iter corretto e molto avanzato su cui vantare le proprie pretese, perché ha costruito prima nel tempo quei percorsi, e quegli obiettivi di progetto a cui oggi molti vorrebbero aspirare.

Il territorio non è una massa omogenea su cui cercare il baricentro; il territorio è gerarchico e asimmetrico per sua natura; l’area di Pozzitello è attualmente la molla più pronta per accogliere una previsione di nuovo ospedale perché è stata maggiormente caricata di scelte e azioni.

Il tema oggi è semmai un altro, e su questo il partito che rappresento invita tutti i detentori di interesse a un più attivo confronto, è necessario velocizzare lindividuazione del percorso della variante della SS16, unico e vero asse viario che permetterebbe un ulteriore dotazione infrastrutturale dell’area ospedaliera di Pozzitello.

Se la strada di unità di intenti va percorsa, il centro destra a mio parere deve procede unito sul tema, riconoscendo un cammino fatto nel tempo, da arricchire con nuovi obiettivi comuni.

Resto invece in attesa di azioni tangibili da parte dell’attuale amministrazione di Centro Sinistra, come la tanto declamata variante di Piano Regolatore, ancora possibile se ci si impegna veramente prima della fine del mandato amministrativo del sindaco Menna, che possa far ricadere sulle aree agricole di colle Pizzuto fatti urbanistici concreti, meno vani di quanto promesso in questi giorni."

Piernicola Carlesi coordinatore cittadino Fratelli d’Italia Vasto