"La mia gente", il nuovo singolo di Luca Dirisio dedicato all'Abruzzo

"Non avevo mai scritto prima un brano che parlasse dell’Abruzzo e degli abruzzesi, aspettavo solo il momento giusto"

Spettacolo
Vasto venerdì 29 marzo 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Luca Di Risio
Luca Di Risio © Luca Di Risio

VASTO. Come anticipato nei giorni scorsi dallo stesso artista vastese sui vari social e da alcune testate nazionali come Sky.it è uscito oggi “La mia gente” (Music Ahead), il nuovo singolo di Luca Dirisio su tutte le piattaforme digitali, streaming e in rotazione radiofonica.

Luca Dirisio riparte dalle sue origini con un brano interamente dedicato alla sua terra, l’Abruzzo. L’artista è da sempre molto legato al luogo che lo ha visto nascere, un legame forte e viscerale che lo ha portato a scrivere “La mia gente” durante l’inverno del 2018.

“Non avevo mai scritto prima un brano che parlasse dell’Abruzzo e degli abruzzesi ma è sempre stato un mio progetto, aspettavo solo il momento giusto e quando ho trovato la melodia adatta non ci ho pensato due volte. L’Abruzzo è un posto eccezionale, cullato e a volte tradito dalla natura, Un cantautore è abituato a scrivere canzoni, ne ho scritte tante nella mia vita ma a questa tengo particolarmente e mi auguro che tutti e in particolare la mia gente apprezzerà”.

L’artista torna con un nuovo progetto musicale prodotto e arrangiato da Giuliano Boursier, storico produttore di Luca, con cui aveva già collaborato per i suoi primi tre album “Luca Dirisio”, “La vita è strana” e “300 all’ora” (Sony Music).

Il singolo anticipa il nuovo progetto discografico dell’artista in uscita in autunno, a distanza di 8 anni dall’ultimo disco.

Luca dà il via a un nuovo inizio con un brano forte e colmo di speranza, un progetto nato dalla maturità dalla consapevolezza dello stesso artista, un disco che arriva dopo tanto tempo, pensato e ponderato a lungo.

“La mia gente è la voce degli abruzzesi che urlano sotto le macerie dell’Aquila e di Rigopiano, è la voce e il coraggio della brigata Majella durante la resistenza, ma anche, anzi soprattutto, la voce della gente comune che si rialza e non si arrende, la voce di un cantautore abruzzese che crede e ama tutto questo”.

Testo "La mia gente"

La mia sabbia cambia forma col vento
lentamente cambia anche me
sarà anche impossibile
si dovrà combattere
quello che resta è qui anche per te.

La mia pelle cambia forma col tempo
le mia mani invecchiano ormai
vinci fino a perdere
perdi fino a ridere
ma digiustizia non ne avrai mai.

E cammina, cammina non esiste fatica o inverno
non ti fermare mai
finché non vedrai il mare
zìtto e cammina contro il vento, che mira al petto
non ti fermare mai
la vita è tutto ciò che hai
la vita è tutto ciò che hai.

Riproduci “La mia gente”
su Amazon Music
La mia rabbia mi esce proprio da dentro
niente è mai sicuro per noi
proverò a resistere
forse dovrò insistere
ma il mio scalpo non lo avrai mai.

La mia gente grida forte e si sente
la mia terra non dorme mai
trema fino a piangere
ti perdona in lacrime
ma da qui non ci caccerai mai.

E cammina, cammina non esiste fatica o inverno
non ti fermare mai
finché non vedrai il mare
zìtto e cammina contro il vento, che mira al petto
non ti fermare mai
la vita è tutto ciò che hai.

E cammina, cammina non esiste fatica o inverno
non ti fermare mai
finché non vedrai il mare
zìtto e cammina contro il vento, che mira al petto
non ti fermare mai
la vita è tutto ciò che hai
la vita è tutto ciò che hai.