Le cefalee

Vasto Doc
lunedì 18 gennaio 2021
di Dott.ssa Aida Di Sabato
Più informazioni su
cefalee
cefalee © web

Le differenti tipologie di “mal di testa” in cui si può incorrere sono così elencate nella classificazione internazionale  delle Cefalee : cefalea miotensiva, emicrania, cefalea a grappolo, sinusite.

Nel mondo occidentale almeno 1 persona su 2 soffre di episodici attacchi di cefalea, mentre 1 su 4 ne soffre in maniera cronica.

Una problematica che colpisce in maniera maggiore il sesso femminile.

Il 90% delle cefalee è di tipo miotensivo, si presenta come un senso di pesantezza nella zona della fronte associato a disagio nella regione dell’occhio, o come una sensazione di cerchio alla testa, o come un dolore nella zona posteriore del capo. Può durare dalle 2 ore fino a giorni.

La progressione verso la forma cronica avviene ogni anno in circa il 3% dei pazienti con emicrania cronica. Questa forma è tale quando il dolore è presente per più di 15 giorni al mese da almeno 3 mesi. Ha un impatta molto negativo sulla vita dei pazienti, con una compromissione del rendimento lavorativo.

Generalmente le cause si ricollegano a problemi posturali, stress, cattive abitudini mantenute sul posto di lavoro (posizione sbagliata del PC, sedia inadatta, movimenti ripetitivi compiuta in postura scorretta, ecc.), problemi occlusali e tante altre. Il dentista può intervenire sui problemi occlusali escludendo questa dalle cause della cefalea.