In Olanda Andrea Iannone chiude in decima posizione

Per il pilota vastese miglior risultato stagionale

Altri Sport
Vasto domenica 30 giugno 2019
di Christian Dursi
Più informazioni su
Andrea Iannone in sella alla sua Aprilia
Andrea Iannone in sella alla sua Aprilia © Andrea Iannone

ASSEN Nell’ottava tappa del campionato di MotoGP, Andrea Iannone centra il miglior risultato stagionale, chiudendo il GP d’Olanda in 10ª posizione.

Sul circuito di Assen, il pilota vastese ha interpretato con bravura il solito copione che gli imponeva una gara in rimonta dopo le ennesime qualifiche deludenti. Scattato dalla 20esima casella della griglia, Iannone ha subito recuperato tre posizioni grazie a un ottimo spunto in partenza. A favorirgli la scalata della classifica ci hanno pensato, loro malgrado, anche Rins, incappato in una scivolata, e Valentino Rossi e Nagakami, protagonisti di una sfortunata collisione che è costata a entrambi un prematuro ritiro.

Il numero 29 dell’Aprilia ci ha comunque messo molto del suo e, girando costantemente più veloce di chi lo precedeva, ha recuperato terreno sugli avversari risalendo la china sino alla decima posizione, terminando così una gara per la prima volta quest’anno in top 10.

Tra le ‘vittime’ illustri della sua rimonta anche il compagno di squadra Aleix Espargaró, che in questa stagione Iannone non era ancora mai riuscito a battere.

Per il vastese si è trattato indubbiamente della migliore gara dell’anno, condotta con diligenza e velocità dall’inizio alla fine, che gli lascia la consapevolezza di aver trovato finalmente le giuste sensazioni per riuscire a esprimere al meglio il potenziale della sua RS-GP.

In tal senso, la decima posizione sul traguardo, oltre a valergli 6 punti nella classifica iridata, rappresenta soprattutto una bella iniezione di fiducia in vista del proseguo del campionato.

Si tornerà in pista già tra sette giorni sul circuito del Sachsenring per il Gran Premio di Germania.

ORDINE D’ARRIVO GP D’OLANDA.

1. Vinales (Yamaha)

2. Marquez (Honda)

3. Quartararo (Yamaha)

4. Dovizioso (Ducati)

5. Morbidelli (Yamaha)

6. Petrucci (Ducati)

7. Crutchlow (Honda)

8. Mir (Suzuki)

9. Miller (Ducati)

10. Iannone (Aprilia)

11. P. Espargarò (KTM)

12. A. Espargarò (Aprilia)

13. Oliveira (Red Bull)

14. Bagnaia (Ducati)

15. Syahrin (KTM)

16. Rabat (Ducati)

17. Abraham (Ducati)

Rit. Zarco (KTM)

Rit. Nakagami (Honda)

Rit. Rossi (Yamaha)

Rit. Rins (Suzuki)