Valencia, Iannone che beffa! Cade all'ultimo giro e vanifica una buona gara

Il pilota vastese chiude il Mondiale al sedicesimo posto

Altri Sport
Vasto domenica 17 novembre 2019
di Christian Dursi
Andrea Iannone
Andrea Iannone © Andrea Iannone

VALENCIA. Uno sfortunatissimo Andrea Iannone scivola a poche curve dalla conclusione del Gran Premio della Comunità Valenciana, ultimo appuntamento del Motomondiale 2019, e vanifica quanto di buono costruito durante la gara, nella quale partendo dalle retrovie era riuscito a rimontare sino alla nona posizione.

Il trentenne pilota vastese, scattato dalla ventesima casella della griglia, è autore di un ottimo spunto in partenza al punto che alla prima staccata sono già quattro le posizioni recuperate. Un ottimo passo gara, segno di un feeling ritrovato con la RS-GP Aprilia, gli consente quindi di inanellare una serie di buoni tempi sul giro e di tenere il ritmo del proprio compagno di squadra Aleix Espargaro ai margini della zona punti.

Passano alcune tornate e la sfortuna si abbatte su alcuni piloti che gli sono davanti, i quali escono di scena improvvisamente a causa di una serie di cadute. Iannone così risale con il minimo sforzo sino all'undicesima posizione, dalla quale negli ultimi dieci giri dà vita a un'avvincente battaglia con i fratelli Espargaro. Tra sorpassi e controsorpassi Iannone riesce infine a tenere stabilmente la nona posizione mettendo un margine di qualche decimo di secondo tra sé e l'altro pilota del Team Aprilia.

Quando però manca ormai soltanto una manciata di curve alla fine del suo Gran Premio e mentre Marc Marquez taglia il traguardo in prima posizione, arriva un'incredibile beffa per Iannone che perde il controllo della sua moto nel cambio di direzione tra la curva 9 e la 10 e finisce fuori pista terminando la gara poche centinaia di metri prima della bandiera a scacchi.

Il centauro dell'Aprilia si è detto comunque soddisfatto per la sua prestazione malgrado l'epilogo infelice: "Sono abbastanza contento della gara di oggi. Pur partendo molto indietro sono riuscito a recuperare tante posizioni e a lottare, divertendomi, con il mio compagno di squadra per la top ten". Iannone ha poi spiegato le dinamiche che lo hanno portato al ritiro: "Nel cambio di direzione tra la curva 9 e la 10 ho spinto un po’ di più per difendere la posizione e sono scivolato, un peccato per il risultato finale ma fino all'ultimo giro la nostra è stata una buona gara".

Il mondiale del pilota vastese si conclude così nel peggiore dei modi, con un ritiro e soprattutto con dei preziosi punti iridati sfumati per un nulla. A conti fatti sono 43 i punti conquistati nella classifica generale, che valgono il sedicesimo posto finale; sicuramente ben altro rispetto a quanto si aspettavano i suoi tifosi e certamente lo stesso Iannone, ma a guardare i risultati del compagno di squadra Aleix Espargaro, che ha portato a casa 63 punti ed è stato anch'egli per lunghi tratti della stagione in difficoltà, si evince come forse il responsabile principale di questa annata sottotono sia stata una Aprilia scarsamente competitiva.

Con il Gran Premio della Comunità Valenciana si chiude il Motomondiale 2019. La MotoGP tornerà in pista l'8 marzo 2020 per il GP del Qatar e siamo sicuri che Iannone, ancora in sella all'Aprilia, farà di tutto per riscattare l'anno che si è appena concluso.

ORDINE D'ARRIVO

1 M. MARQUEZ 41:21.469

2 F. QUARTARARO

3 J. MILLER

4 A. DOVIZIOSO

5 A. RINS

6 M. VIÑALES

7 J. MIR

8 V. ROSSI

9 A. ESPARGARO

10 P. ESPARGARO

11 T. RABAT

12 M. KALLIO

13 J. LORENZO

14 K.ABRAHAM

15 H. SYAHRIN