vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

“Eppure, restare”, sabato 12 agosto Irma Alleva presenta il suo romanzo d’esordio

Più informazioni su

CASALBORDINO. Sabato 12 agosto il tramonto sulla Costa dei Trabocchi si colora di suoni e parole d’autore a FINIS TERRAE sul Lido di Casalbordino (Ch), con la scrittrice IRMA ALLEVA per la presentazione del suo romanzo “Eppure, restare”, insieme al duo LE MASCHERE DI GELSO.

La grande musica d’autore italiana, interpretata da Le Maschere di Gelso dalle ore 18.00 nell’ora dell’aperitivo e in attesa del calar del sole tra l’ingresso alla pineta e la spiaggia di Casalbordino, si fa perfetta cornice sonora per accogliere e introdurre l’opera prima dell’autrice abruzzese Irma AllevaEppure, restare“. Le letture ad alta voce di particolari estratti del libro segnano le tappe per scoprire la trama, i personaggi e i nodi fondamentali del romanzo, in un percorso insolito e rilassante, condotto da Raffaella Tenaglia di Pixie Promotion.

Ogni evento di presentazione letteraria di “Eppure, restare” intende mettere in relazione il libro di Irma con altre forme di espressione artistica pertinenti al romanzo, per evocare concretamente alcuni elementi narrati. Come già accaduto il 22 luglio scorso nel borgo più bello d’Italia Rocca San Giovanni, in cui l’arte del disegno di urban sketchers è stata complice nella presentazione del romanzo, anche in questa occasione di tramonto letterario a Finis Terrae è la musica dal vivo de Le Maschere di Gelso a entrare in sintonia con le parole d’autore, così come la prossima volta (ancora da annunciare) entra in gioco l’arte della fotografia.

SUL ROMANZO:

Amore, fede e resilienza sono le tre principali parole chiave per aprire lo scrigno in cui sono custodite le storie di vita e le emozioni genuine intrecciate e raccontate nel romanzo di sentimenti “Eppure, restare”.

Per Desideria, protagonista e principale voce narrante, l’incontro fortuito con Cristiano significa spaesamento fulmineo con la conseguente perdita di ogni rassicurante stabilità. La stessa sconvolgente casualità che aveva progettato la loro conoscenza imprevista continua a sorprenderli e a volerli vicini, stretti intorno ad una patologia molto temuta e chiaramente indesiderata, il linfoma, che rischia di minare i rapporti umani e sentimentali tra i due. Questo difficile ostacolo diventa però la controprova di quanto i due protagonisti, in fondo, ignorano l’uno dell’altra, e degli effetti anche positivi che un “ospite” maligno può recare nelle singole personalità, oltre che nel sentimento d’amore, motore indiscusso della loro unione.

Più informazioni su