vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Diventare giocolieri si può: l’iniziativa lanciata dal "Progetto giovani"

Più informazioni su

VASTO – C’anche un labotarorio di giocoleria nel Progetto giovani del Comune di Vasto. “Il laboratorio – spiega Loretta Mincarelli, presidente dell’associazione Iridea – è un’attività di prevenzione che rende i ragazzi sicuri di sé, perché riescono a fare cose credono di non riuscire a fare e che altri non sanno fare. E’ utile ad aumentare l’autostima”. Le nuove iniziative del Progetto giovani sono state presentate stamani in municipio dall’assessore alle Politiche giovanili, Marco Marra, insieme ai responsabili delle associazioni Arci (Lino Salvatorelli), Sideshow (Alessio Marianacci), Officina dei sogni (Fabio Neri) e Iridea (Loretta Mincarelli). Tutti gratuiti, i laboratori di home recording, ripresa e montaggio video, scrittura creativa, fumetto e reportage, giocoleria di strada si svolgeranno nei locali del Centro di aggregazione del quartiere San Paolo, oltre che negli altri rioni della città. Nel bilancio comunale ci sono a disposizione 33mila euro, oltre a una risorsa aggiuntiva di altri 5mila euro per la Consulta giovanile. “Risorse – afferma Marra – che saranno utilizzate esclusivamente per progetti e laboratori. Le quattro associazioni gestiranno il Progetto giovani. L’obiettivo è far sì che il Centro diventi un’attrattiva per i ragazzi, sede di decine di corsi e laboratori. Attraverso la creatività, vogliamo canalizzare l’attenzione su questa struttura. Questa è la risposta alle polemiche e alle legittime richieste di giovani che rivendicano spazi e soprattutto iniziative”. Si punta sulla prevenzione dei comportamenti pericolosi. “Istituiremo – dice David Pizzi, assistente sociale di Iridea – corsi di prevenzione finalizzati ad aumentare i fattori di protezione dalle situazioni di rischio, con l’obiettivo di creare esperienze finalizzate a costruire comportamenti che proteggono dall’uso di sostanze stupefacenti e aiutano a relazionarsi con i pari, abbattendo gli atteggiamenti negativi. Abbiamo previsto due percorsi, che ricalcano due fasce d’età: 6-10 anni e 11-14”. Il laboratorio di giocoleria si inserirà in questo filone.

Laboratori. Salvatorelli ha illustrato il progetto Ora (osserva-pensa-agisci), che mira allo sviluppo sostenibile: corso di formazione sull’utilizzo della telecamera e sul montaggio video per documentare buone pratiche sostienibili, in modo particolare sulle energie rinnovabili, mobilità sostenibile, rifiuti e riciclaggio, parchi e riserve naturali. “Le attività che l’Arci realizzerà attraverso il Progetto giovani verranno messe in rete all’interno di un progetto europeo La partecipazione giovanile dal punto di vista culturale-sociale e politica, di cui è capofila la città svedese di Gavle (a 100 chilometri da Stoccolma), con l’adesione di 10 Paesi europei. Sempre dell’Arci l’iniziativa che mette insieme arti marziali e teatrali per imparare a usare il proprio corpo, con l’obiettivo di realizzare una o più performance di combattimento scenico”. L’associazione Sideshow, di cui è presidente Alessio Marianacci, si occuperà di “sviluppare la formazione dei ragazzi di scuola superiore o oltre sull’asse musica-scrittura. E’ già iniziato il corso di approccio alla creatività con Simone Zaccagna, Jakka de La Differenza”. In programma anche “corso di fotoshop, chitarra, mentre quello di musi on the street si svolgerà quest’anno non solo a Vasto Marina, ma anche in città”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su