vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Centrodestra al bivio. Pdl, la scelta è tra Etel, Manuele e Tonino

Più informazioni su

VASTO – La terna di nomi del Pdl è pronta: Antonio Prospero, Manuele Marcovecchio, Etelwardo Sigismondi. Uno dei tre sarà il candidato sindaco di Vasto per il partito di Berlusconi. Con in tasca il nome che la spunterà nella competizione interna il Popolo della libertà si siederà al tavolo con Udc e liste civiche di Massimo Desiati e Nicola Del Prete per vedere se c’è la volontà di tutti di costruire un’ampia coalizione alternativa al centrosinistra.

Il vertice. La prima scrematura è stata fatta martedì sera, durante la riunione del coordinamento cittadino del Pdl. Non sono emersi personaggi nuovi, né è stata ipotizzata alcuna candidatura alternativa, pescata dalla società civile. Dunque, l’ipotesi Laudazi è tramontata.

L’identikit. Due le linee che si confrontano. Sono antitetiche: l’esperienza di chi sulla poltrona di sindaco c’è stato seduto dal 1978 al 1993, cioè Antonio Prospero, oppure la seminovità di chi ha maturato esperienza in Consiglio comunale in questi cinque anni. E magari ha meno di 50 anni. Particolari che delineano identikit ipotetici. Sono tre i consiglieri comunali del Pdl che non hanno compiuto i 50: Guido Giangiacomo, Etelwardo Sigismondi e Manuele Marcovecchio. Il primo avrebbe posto come condizione per un’eventuale candidatura l’unità di tutto il centrodestra, ma è difficile che Desiati, già da tempo aspirante sindaco di Progetto per Vasto, faccia un passo indietro per favorire un’ampia coalizione. Tra gli under 50, c’è anche Mario Baiocco (48 anni), ma si appresta a passare tra i finiani di Futuro e libertà. Il cerchio si stringe: saranno Sigismondi e Marcovecchio a contendere a Prospero la nomination. Anche se nel vertice è stato detto da più parti che tutti i consiglieri comunali sono papabili. Il coordinamento cittadino, in cui i fautori della linea verde hanno anche annunciato dei berlusconiani si chiude a riccio e non conferma. Ma nemmeno smentisce.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com 

Più informazioni su