vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Presepe vivente, consegnato il ricavato alle associazioni Anffas e Arda

Più informazioni su

VASTO – Il ricavato delle due rappresentazioni del Presepe vivente nel mercato di Santa Chiara è stato consegnato all’Anffas e all’Arda Luce Down. Questa mattina è stata Miranda Sconosciuto, vero motore dell’iniziativa, ad annunciare la cifra raccolta. “Abbiamo avuto davvero tanti visitatori che, con il biglietto simbolico di un euro ci hanno permesso di raccogliere ben 3.100, che vengono divisi tra le due associazioni. Le persone che sono venute a vedere il Presepe sono però molte di più, visto che i bambini non pagavano. E’ una bella soddisfazione, per aver ripreso una tradizione che si era interrotta ed aver contribuito concretamente a sostenere queste due importanti realtà di volontariato del nostro territorio”.

“L’esperienza di quest’anno ci ha fatto tornare la voglia di riprendere con il presepe -dice Tonino Petruzzelli, storico coordinatore logistico del presepe -. Stiamo preparando una lettera per poter coinvolgere tutte le Parrocchie e le Associazioni, in modo da poter realizzare qualcosa di bello”.

Gli assessori Marra e Suriani sottolineano la valenza di iniziative che creino sinergie tra l’amministrazione e le associazioni, in particolare in campo sociale. “Il coinvolgimento di Anffass e Arda è davvero lodevole. Non c’è politica sociale che funzioni in qualunque città se non ci sono associazioni che lavorano. I ragazzi protagonisti del presepe vivente sono stati davvero bravi. E la consegna di oggi supera una sorta di buonismo nelle donazioni, perchè queste due realtà si sono impegnate concretamente per realizzare qualcosa, che tutti hanno potuto ammirare”.

Ovviamente soddisfatti i due responsabili delle associazioni. “La cosa più bella è stata l’integrazione nell0 svolgimento del presepe. E’ stata una prova che i nostri ragazzi, quando vengono messi alla prova, sanno dare il massimo ed ottenere risultati favolosi. E’ lo spirito che anima i nostri progetti, perchè sia i genitori che la società devono offrire loro tutte le opportunità possibili di crescita e realizzazione”.

Si riparte, con il consueto entusiasmo di Miranda Sconosciuto, per lavorare alla prossima edizione di quello che è sicuramente un Presepe vivente speciale.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su