vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Perseguitava la ex convivente, denunciato un 66enne

Più informazioni su

VASTO – Ingiurie, minacce, violenza privata, atti persecutori ed estorsione. Con queste accuse gli agenti del commissariato di Vasto hanno denunciato G.G., un uomo di 66 anni di origine napoletana.
Da alcuni anni perseguitava la ex convivente, una donna di 42 anni di
Vasto. 

Nel periodo della separazione l’uomo avrebbe cominciato ad assillare la donna, ossessionato dalla fine della relazione, arrivando persino a gesti di autolesionismo, tentando di impiccarsi, tagliandosi le braccia con un pezzo di vetro e ingoiando candeggina.

Tutto per convincere la malcapitata a riallacciare la loro relazione. “Non è mancato – sottolinea il dirigente il commissariato, Cesare Ciammaichella – nemmeno un pericoloso sorpasso su
strada e relativo testacoda davanti all’auto della ex, incidente che ha coinvolto,
senza feriti, diverse vetture. In altre circostanze l’uomo era arrivato a
nascondersi tra i cespugli vicino al luogo di lavoro della donna per spiarne
i movimenti e poi molestarla per poi arrampicarsi lungo il muro di casa di lei
e cercare di entrare dal balcone. Dopo la separazione, ecco le estorsioni,
continue richieste di denaro per lasciarla in pace, prima 5000, poi 10.000
e, infine, 15000 euro. Soldi dovuti, diceva lui, per aver collaborato alla vita
domestica durante la vita di coppia. Stanca delle molestie, culminate la
scorsa estate con minacce e ingiurie al nuovo compagno, la donna decideva di
consegnare al suo persecutore la somma di 4000 euro e alcuni oggetti, tra
cui una macchina fotografica digitale, da lui espressamente richiesti. L’uomo,
però, non ha desistito, inducendo la vittima a farsi coraggio e a sporgere
denuncia, anche perché afflitta da un perdurante stato d’ansia”. L’uomo è
stato denunciato e, se dovesse insistere nei suoi comportamenti persecutori,
seguirà la diffida. Rischia, inoltre,  di essere punito con l’arresto e la
reclusione da 6 mesi a 4 anni. (Agi)

Più informazioni su