vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Mandato internazionale, polizia arresta latitante a San Salvo

Più informazioni su

SAN SALVO – A San Salvo stava cercando di rifarsi una vita. Aveva trovato lavoro, ma su di lui pendeva un mandato di cattura internazionale perché in Romania deve scontare 4 anni di carcere. E così, quando l’uomo è andato in municipio a chiedere la residenza sono scattati gli accertamenti della polizia.

In esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dall’autorità giudiziaria di Constanta (Romania), gli agenti hanno rintracciato e arrestato un trentunenne rumeno di cui sono state rese note solo le iniziali: O.M.

Racconta il vice questore Cesare Ciammaichella, dirigente del Commissariato di Vasto, che l’uomo “sentendosi al sicuro e ignorando che il mandato di cattura, nel frattempo, era diventato internazionale pertanto eseguibile in Europa, aveva anche trovato un lavoro e preso in affitto una casa, dove viveva con la propria convivente.
Ultimamente aveva richiesto la residenza nel comune di San Salvo”.

Da quel momento, è scattata la verifica su eventuali pendenze penali.
La polizia “ha scoperto attraverso la banca dati del sistema Sdi che sul capo dell’uomo pendeva un mandato di cattura internazionale dall’anno 2009.
Gli agenti, hanno setacciato tutti i punti di aggregazione delle comunità rumene e hanno individuato l’abitazione del latitante” e poi si sono appostati per alcune ore sotto casa, arrestandolo appena uscito dalla porta.

“L’identificazione certa è avvenuta tramite la carta di identità rilasciata dalle autorità rumene posseduta dall’uomo e la foto trasmessa dalla Divisione Sirene, sistema di informazioni supplementari richieste all’ingresso nazionale”.

 

Più informazioni su