vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vasto Marina, sulla Statale 16 il "parcheggio della discordia"

Più informazioni su

VASTO – Paola Cianci, capogruppo in Consiglio Comunale della Federazione della sinistra, durante la seduta dell’8 luglio, ha presentato un ordine del giorno per chiedere all’Amministrazione notizie “sull’anomalia nella realizzazione di un parcheggio pubblico a scomputo della costruzione del complesso residenziale turistico Molino Village, a Vasto Marina”.

“Nonostante i lavori sono ancora in corso, – spiega la Cianci in un comunicato stampa – è palese come il parcheggio, che dovrebbe avere un suo ingresso indipendente e di libera fruizione, sia stato inglobato all’interno del complesso residenziale con una recinzione in muratura già rifinita e pertanto ad uso e consumo degli esclusivi residenti del complesso.

Quel parcheggio pubblico andrebbe senz’altro a favorire la fruizione di uno dei tratti più belli della costa dunale di vasto marina. Non si tratta di un attacco ideologico e ad personam come ha chiosato il consigliere Desiati, ma la volontà del mio gruppo consiliare di far rispettare gli accordi e di ridare ai cittadini e turisti ciò che gli appartiene”.

La replica. Filippo Molino, amministratore delegato della società Molino&Molino, affida ad un comunicato la spiegazione della situazione. “Tengo a precisare che, nell’atto notarile sottoscritto dalla nostra Società con il Comune di Vasto nel mese di Agosto 2007, si evidenzi come le opere di urbanizzazione realizzate a scomputo debbano essere riconsegnate al Comune di Vasto, previo collaudo, entro  5 anni dalla data del rilascio del Permesso di Costruire n. 273/07 del 24 Ottobre 2007 (e, come evidenziato nella parte finale della Convenzione sottoscritta con il Comune di Vasto, comunque non oltre i 10 anni).

Dal mese di Giugno del 2010, a seguito del completamento dei primi 2 blocchi funzionali facenti parte dei 4 blocchi complessivi autorizzati da un unico permesso di costruire, la nostra società ha provveduto a completare una parte dei parcheggi da riconsegnare al Comune lasciando un cancello elettrico (senza alcuna indicazione di divieto di accesso) che, per motivi di sicurezza, automaticamente si chiude ogni notte dalle ore 1,00 alle ore 6,00, restando aperto per le altre 19 ore della giornata.

Come succede ormai da oltre un anno, anche oggi, sabato 9 luglio 2011, alcuni turisti hanno parcheggiato l’auto nel parcheggio e, utilizzando il cancelletto pedonale lato mare (sempre aperto), si sono recati in spiaggia.

Una volta completati i lavori del costruendo Centro Turistico Molino Village, la Molino & Molino, in stretta osservanza di quanto sottoscritto nella Convenzione con il Comune di Vasto, provvederà ad eliminare il cancello elettrico, la recinzione verso la Strada Statale 16 ed i muretti, e consegnerà “ufficialmente” le opere di urbanizzazione all’Amministrazione Comunale, con l’impegno, sin d’ora, di invitare all’inaugurazione dell’opera l’intero gruppo della Federazione della Sinistra unitamente alle altre forze politiche del centro-sinistra.

Nella certezza che non si tratti di un attacco ideologico e ad personam, ma soltanto di una lodevole iniziativa politica, nello specifico “anomala” (questa sì) nei tempi, mi auguro che nel futuro questi “ordini del giorno urgenti” possano stimolare il dibattito politico e migliorare sempre più la nostra amata Vasto”.

Più informazioni su