vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Iannone in Spagna costretto ad inseguire, partirà 13°

Più informazioni su

JEREZ DE LA FRONTERA (Spagna) – Si sono concluse le prove del Gran Premio di Spagna, seconda prova del Motomondiale. Dopo giorni di prove libere caratterizzati dal meteo instabile, le prove si sono disputate su pista asciutta. A far segnare il miglior tempo è l’idolo di casa Marc Marquez, con 1’43.005. Dietro di lui il giapponese Nakagami e l’altro spagnolo Pol Espargarò.

Andrea Iannone, il sella alla Speed Up del team Speed Master, si è classificato solo al 13esimo posto. Le speranze per la gara dell’italiano, che nella gara d’esordio del mondiale è stato beffato sulla linea del traguardo proprio da Marquez, ha avuto un problema con la moto che, va ricordato, è nuova di zecca e quindi alla sua seconda apparizione in pista.

Le speranze per il centauro vastese sono legate alla gara dello scorso anno. Qui a Jerez Iannone vinse la gara pur partendo dalla 11esima posizione.

“Nelle qualifiche di oggi abbiamo avuto un problema anomalo, che non si era mai veficato prima nei turni precedenti -ha commentato Iannone al termine delle qualifiche.. La squadra ora smonterà la moto per capire da cosa è stato provocato e per risolverlo. È un peccato perché avevamo la possibilità di partire da una posizione migliore in griglia. In qualsiasi caso è la gara di domani che conta, come sempre daremo il massimo e staremo a vedere se sarà una gara bagnata o in asciutto.”

Servirà quindi una grande prestazione domani per poter cercare di non perdere troppo terreno dai diretti concorrenti per la conquista al titolo. In mattinata il warm up aiuterà Iannone a trovare il miglior assetto possibile, con un occhi alle condizioni meteo. Alle 12.20 scatterà la gara.

Redazione Vastoweb

Più informazioni su