vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Hotel Panoramic: la vicenda giudiziaria arriva al capolinea

Più informazioni su

VASTO. Sequestri, dissequestri, corsi e ricorsi. Dopo 5 anni finalmente l’epilogo. Al centro della querelle c’è l’elegante residence realizzato al posto dell’hotel Panoramic, in via Smargiassi. I giudici del tribunale di Vasto hanno condannato a 5 mesi di arresto e 9mila euro di ammenda, il legale rappresentante della società Buysell, proprietaria dell’immobile, il direttore dei lavori e il rappresentante della ditta esecutrice, per avere realizzato uno dei corpi del fabbricato più alto del consentito. Assoluzione invece per la violazione delle norme urbanistiche, realizzazione dei garages e violazione del vincolo archeologico. Soddisfatti i difensori degli indagati, gli avvocati Giovanni Cerella, Vito Pappalepore, Corrado De Robertis e Carmelo Piccoli. Soddisfatto anche il procuratore capo Francesco Prete che è riuscito a dimostrare l’irregolarità del fabbricato A, più alto del consentito. Il residence era stato dissequestrato a febbraio 2012 . Nel 2010 il contenzioso sembrava perso nel peggiore dei modi dopo che la Provincia aveva riconosciuto l’esistenza dei vincoli ipotizzati dalla Procura e disposto l’annullamento del permesso a costruire rilasciato dal Comune nel 2006, intimando l’abbattimento delle opere ritenute abusive. Le vicende si sono succedute in modo diverso. Sanate alcune irregolarità e dimostrata l’infondatezza di altre l sentenza del tribunale mette fine ad una estenuante vicenda. A meno che la società che ha realizzato l’opera non decida di ricorrere in appello.  
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su