vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Bancarotta fraudolenta, in arrivo un'altra pioggia di denunce

Più informazioni su

VASTO. L’operazione che ha portato alla denuncia per bancarotta fraudolenta e distrattiva di 7 imprenditori, in relazione al fallimento di tre società potrebbe essere solo l’inizio di un nuovo filone di indagini che promette sviluppi clamorosi. Troppe le richieste di fallimento. Troppi i creditori disperati. Tanti da far insospettire la magistratura vastese che ha deciso di indagare. Soltanto gli ultimi denunciati avrebbero sottratto quasi 4milioni di euro ai creditori. Se condannati incorreranno nella inabilitazione decennale all’esercizio di impresa nonchè all’esercizio di uffici direttivi presso qualsiasi impresa. 
In realtà a monte pare ci fosse una sorta di sistema diffuso. L’attività investigativa delegata alla guardia di finanza dalla Procura vastese per contrastare il fenomeno dei fallimenti fraudolenti, ha individuato un giro di situazioni decisamente vasto per chi opera nella legalità. L’indagine è la prosecuzione dell’attività investigativa cominciata un anno e mezzo fa e che solo nel 2012 ha portato a 25 denunce. 
“Far ricorso a procedure concorsuali, distraendo fraudolentemente la contabilità o beni patrimoniali delle imprese non solo costituisce reato, ma provoca una distorsione del sistema economico in cui operano le altre imprese che agiscono nella legalità”, ricordano le fiamme gialle. “Le aziende sane e serie vengono messe in condizioni di svantaggio a causa della concorrenza illegale”. 
Le indagini della fiamme gialle negli ultimi dodici mesi hanno permesso di denunciare 25 amministratori del vastese responsabili di aver sottratto 3.048.850 euro all’attivo fallimentare a danno dei creditori, a fronte di un passivo di 11milioni023.200,63 euro. L’azione investigativa   ordinata dal comando provinciale di Chieti su specifica delega della Procura della Repubblica di Vasto prosegue.
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su