vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Quarti di finale: allo Ielasi per cercare di ribaltare il risultato

Più informazioni su

VASTO. All’andata castigati dalla doppietta di Minnucci e il goal di De Bartolo, domani i ragazzi della juniores del Vasto Marina saranno di scena allo Ielasi per la partita di ritorno dei quarti della fase nazionale.

Partiranno da un tre a zero pesante rimendiato a causa di 5 minuti in cui la squadra, dopo aver subito il primo goal e rientrata forse troppo sicura nei propri mezzi, è andata in bambola. Il calcio però insegna che nulla è scritto e qualsiasi risultato può esser ribaltato. I binacorossi sicuramente andranno nella capitale per cercare di far sudare fino all’ultimo, quantomeno, il passaggio del turno agl avversari. E poi chissà, potrebbe sempre succedere che succeda l’impensabile. Out Riella inforunatosi nel match d’andata e alle prese con la distorsione alla caviglia, tutti i ragazzi saranno a disposizione di mister Antonaci. Partenza in mattinata alle 8 per pranzare nella capitale ed essere pronti a darsi battaglia contro i pari età della Nuova Tor Tre Teste. Romani che, dal canto loro, forti del risultato dell’andata, vogliono vincere e cecare di andare avanti per conquistare il titolo per ripagare la fiducia e gli investimenti della società su loro così come su Pucini e Giovanissimi. Società che già si è tolta grandi soddisfazioni vincendo tutto a livello regionale.

“Ci presenteremo con lo stesso spirito con cui abbiamo affrontato le qualificazioni precedenti. Aver vinto il campionato è stato già tanto, non dimentichiamolo, abbiamo raggiunto un grande traguardo. Siamo poi riusciti, continuando con lo stesso spirito e grinta, a passare anche il primo turno, vincendo il triangolare contro Vastogirardi e Grottammare. Contro laforte Tor Tre Teste abbiamo disputato una buona partita nella prima frazione, poi c’è stato il black out ma succede anche a squadre con professionisti. Questi ragazzi hanno fatto chi 50, chi 60 partite. Sempre gli stessi che hanno giocato qui e nel campionato di Eccellenza con la prima squadra quindi è normale che in questi giorni ci sia potuto essere un attimo di distrazione e sbandamento che purtroppo ci è costato caro per come sono le cose ora. Mi dispiace per loro perchè comunque non meritavano un passivo così pesante perchè erano riusciti a fare buone cose. Dobbiamo comunque essere orgogliosi di questi ragazzi e non devono essergli accollate troppe colppe del tre a zero perchè non mi sembra corretto per loro e per tutto quello che hanno fatto” afferma mister Roberto Antonaci durante gli allenamenti all’Aragona.

tizianasmargiassi@vastoewb.com

 

 

Più informazioni su