vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Peschetola: "De Filippis professionale, non illude"

Più informazioni su

CUPELLO. Brutta notizia in casa Virtus: stop di due mesi per il classe ’93 Tracchia causa infortunio al collaterale con interessamento del crociato. Un giovane su cui la società ha creduto molto e che spera di recuperare prima possibile, magari accorciando i tempi al momento previsti per il recupero. La società non potrà contare più nemmeno sulle prestazioni dell’altro ’93 Antenucci il cui cartellino è stato ceduto al Parma e girato ad una squadra della serie B greca per permettergli di farsi le ossa. Altro partente casa Cupello, Angelo Bassano (classe 2000) ceduto ai “Giovanissimi” del Pescara, una delle società con cui si sta costruendo un ottimo rapporto soprattutto riguardante i settori giovanili. Oltre Pescara anche Lanciano, Spal Lanciano, Lazio e altri club della massima serie con cui si sta trattando. Il presidente della Virtus non nega di puntare molto sul settore giovanile: 
“L’8 settembre comincerà il campionato. Devo fare i complimenti per la presentazione dei calendari in grande stile della Lega. Sono rimasto colpito in positivo. Il nostro campionato punta alla salvezza nel minor tempo possibile. La permanenza nella serie per noi è importante. Ho visto la squadra giocare nelle amichevoli e nella prima partita ufficiale contro il Miglianico e ho visto un buon calcio. Abbiamo un gruppo solido che grazie anche all’allenatore Memmo e al suo lavoro, a come si pone con i ragazzi, potrebbe portare ottimi frutti. Abbiamo voluto puntare tanto sui giovani facendoli spesso giocare anche nelle amichevoli. Un lavoro in cui ci sta dando una mano anche chi lavora da anni in questo settore. Un plauso va fatto a La Verghetta che si è sempre messo a disposizione dei ragazzi per insegnare calcio. Tanto merito va dato anche ad Alfonso De Filippis che sta coordinando l’area tecnica nel migliore dei modi soprattutto perchè riesce ad essere chiaro e leale con i ragazzi e le famiglie con cui si confronta. In questo periodo nel mondo del calcio spesso vengono trattati solo come merce di scambio, o esaltati troppo in fretta sia da addetti ai lavori che dalle famiglie stesse, caricati anche di troppe responsabilità così piccoli in malo modo, e non è bello sia così. E’ giusto come sta facendo Alfonso, far capire che i provini con club di A si possono anche fare, raggiungere dei livelli, ma spesso ne passa uno su mille, che bisogna imparare prima sul campo i valori, l’umiltà e lo spirito di sacrificio e poi tutto il resto, che il lavoro ripaga. Seguire e indirizzare i ragazzi in campo passo dopo passo e avere persone esperte per far questo senza improvvisare nulla, esporre il progetto delle varie scuola calcio con cui parteciperemo ai campionati senza promettere l’America gettando fumo negli occhi ma con cose concrete, reali, questo facciamo noi alla Virtus. Stiamo intavolando un progetto molto ambizioso sul settore giovanile. Ci piacerebbe anche unire le forze con Vasto che sarebbe la piazza principale e punti di riferimento, per creare un bacino di utenza ampio, un qualcosa di più grande che possa diventare importante in Abruzzo come lo è Pescara ad esempio, intessendo collaborazioni come già stiamo facendo e potendo così cercare di riportare anche la squadra vastese in categorie superiori. Unire le forze di città così vicine partendo e continuando dal progetto giovanile secondo me è importante e una base fondamentale per il futuro del calcio qui come altrove. Noi ci avvarremo grazie anche all’amicizia con Giorgio Repetto del Pescara, di tecnici preparati, professionisti seri e competenti già da quest’anno che affiancheranno i meno esperti per farli crescere e imparare. Parteciperemo a tutti i campionati giovanili portando squadre nelle massime serie regionali e questo al momento è un discorso che possono fare solo Cupello e San Salvo. Primi calci, Piccoli amici, Pulcini, esordienti a 11, Esordienti a 7, Giovanissimi regionali, Allievi regionali, Juniores d’elitè, e Prima squadra serie A regionale. La scuola calcio è gratuita non ci sono scopi di lucro per quel che ci riguarda. Noi vogliamo puntare su loro che sono il vero serbatoio poi delle prime squadre e società anche per questo nelle amichevoli con Lanciano e Lazio Primavera li abbiamo fatto scendere in campo nel secondo tempo loro” spiega Franco Peschetola.
Tanti i giovani e i fuoriquota che la Virtus Cupello porterà anche in prima squadra e con cui affronterà il prossimo campionato di Eccellenza abruzzese, partendo dalla sfida in trasferta contro il Civitella Roveto e dopo il buon pareggio con il Miglianico in Coppa Italia, prima uscita ufficiale della squadra. Sabato prossimo potrebbe esserci la presentazione della squadra in Comune: “Colgo l’occasione per ringraziare l’amministrazione comunale e il sindaco Pollutri” conclude Peschetola. Oggi intanto le altre due squadre del loro girone di Coppa Italia si sfideranno alle 15.30 all’Aragona. In campo Miglianico e Vasto Marina. Tiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su