vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Finita l’emergenza idrica. Riparati i danni a San Giovanni Lipioni

Più informazioni su

VASTO. L’acqua è tornata. Le aziende tirano un sospiro di sollievi. Ad essere precisi le industrie, grazie ai dipendenti del Consorzio di bonifica non si sono accorti neppure che dalla traversa di San Giovanni Lipioni non arrivava più acqua. 
Nonostante lo stato di agitazione la condotta del Consorzio all’altezza della traversa San Giovanni Lipioni è stata sbloccata. Gli operai hanno lavorato più di otto ore per liberare la griglia dai detriti trasportati dall’esondazione del Trigno. Il lavoro è stato duro, lungo e delicato. Con i dipendenti del Consorzio di bonifica hanno lavorato anche gli operai del Coniv, l’ente del Cosorzio industriale che gestisce il depuratore e distribuisce l’acqua filtrata alle industrie. 
“I lavoratori della bonifica vanno ringraziati. Insieme ai ringraziamenti da parte mia c’è tutta la solidarietà per il difficile momento che stanno attraversando”, dice il direttore del Coniv, Lino Prezioso. “Abbiamo affrontato l’emergenza utilizzando le scorte”, spiega il direttore del Coniv, l’ingegnere Lino Prezioso. “In caso di necessità avremmo riutilizzato l’acqua della traversa di Pietrafracida, ma non è stato necessario. Da ieri sera la situazione tornerà alla normalità”. 
Il dirigente ha seguito personalmente la vicenda insieme al presidente del Consorzio di bonifica, Fabrizio Marchetti per evitare danni al territorio e alle attività. “Ora va risolta al più presto la situazione economica dei lavoratori”, ripete il presidente dell’ente di bonifica, Marchetti. “Aspettano lo stipendio da 9 mesi”. La prossima settimana sembra che finalmente arrivino i primi emolumenti. 
“I 300mila euro della Regione che ho annunciato qualche giorno fa  arrivano. Chi ha detto il contrario ha affermato il falso”, afferma il consigliere regionale Antonio Prospero. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su