vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il papà di Eleonora Gizzi cerca la figlia con la polizia

Più informazioni su

VASTO – Le ricerche di Eleonora Gizzi, 34 anni l’educatrice scomparsa da una settimana sono state estese fuori regione ma vengono intensificate anche in città. Questa mattina un elicottero della polizia farà una nuova ricognizione  e questa volta insieme con la polizia ci sarà anche Italo Gizzi, il padre della donna. L’uomo dovrà indicare agli investigatori i luoghi dove solitamente Eleonora si recava. Ammesso che Eleonora sia ancora a Vasto. 

Decine le persone che pensano di di avere visto Eleonora Gizzi. Solo tre gli avvistamenti in Abruzzo. Ogni indicazione è stata comunicata alle forze dell’ordine e sarà vagliata attentamente. E’ trascorsa una settimana da quando la donna è sparita. Molti volontari hanno deciso di unirsi alla polizia e alla protezione civile. 

Ieri mattina la polizia ha controllato la zona a sud di Vasto. Un cugino di Eleonora, Donato Morello ha raccontato infatti di avere notato la donna venerdi scorso mentre, poco dopo mezzogiorno, camminava a piedi lentamente lungo la Provinciale in direzione di San Salvo. Dalla Provinciale si diramano due tracciati. Il primo, passando per località Buonanotte, porta verso la riviera e la stazione ferroviaria Vasto-San Salvo. L’altro scende verso contrada Selvotta e Montevecchio. Ieri mattina, un pastore tedesco della polizia ha battuto nuovamente la zona palmo a palmo. Lo stesso ha fatto la Protezione civile. 

Eleonora potrebbe anche essere salita su un convoglio ferroviario come ha raccontato una donna che senza aver letto nulla dai giornali ha descritto l’educatrice. Forse è un viaggio senza meta quello di Eleonora alla ricerca di se stessa .Ma la donna potrebbe anche non essere sola. Le amiche del cuore non sanno se Eleonora avesse un amico speciale, però lo sperano. Oggi dopo la nuova ricognizione aerea è previsto un summit in prefettura a Chieti.   

Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)

Più informazioni su