vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Da Sgarbi sindaco all'inefficenza dei vigili urbani

Più informazioni su

VASTO. “Le motivazioni addotte dal consigliere comunale Davide D’Alessandro per una eventuale candidatura di Vittorio Sgarbi a Sindaco di Vasto testimoniano, verosimilmente, il profondo  disagio  che vive la classe politica vastese, da destra a sinistra passando per il centro; in buona sostanza la scure  diD’Alessandro, in preda allo sconforto totale, rottama di tutto e di più”. E’ quanto sostiene Alfredo Graziano portavoce del comitato Vasto Marina nel cuore.

“D’Alessandro, quindi,  rappresentante istituzionale eletportavoc del comitato Vasto Marinanel cuoreto dai cittadini vastesi, ritiene che Sgarbi sindaco di Vasto sia la panacea di tutti i mali prodotti dalla amministrazione comunale a  guida  La Penna, a cui va sicuramente riconosciuto il merito, per dirla alla D’Alessandro, di causare continuamente danni alla collettività.

Signori politici vastesi  prendere atto del D’Alessandriano pensiero e riflettete sul da farsi se volete evitare l’arrivo del sig.  Sgarbi  che, per quanto è dato sapere,
non sembra abbia brillato più di tanto nelle due precedenti esperienze quale sindaco; a questo punto la domanda nasce spontanea: sig.D’Alessandro, Lei  è veramente convinto che nessun cittadino vastese sia all’altezza di ricoprire la carica di sindaco?

Operi politicamente nella giusta direzione per fare di Vasto il fiore all’occhiello della regione Abruzzo e lasci perdere Sgarbi che, sicuramente, è un buon critico d’arte ma nulla più; Vasto deve essere amministrata da gente del posto, che  deve caratterizzarsi per CAPACITA’ POLITICA E MORALITA’; capisco che è difficile coniugare questi due elementi, ma lo sforzo dell’elettorato vastese deve essere finalizzato a ricercare candidati possibilmente in possesso di entrambi i requi-
siti.

Dal giovane Marco DI MICHELE MARISI mi sarei aspettato proposte concrete per quanto concerne il servizio di vigilanza  da parte del corpo dei vigili  urbani ed invece non si legge altro che accuse, fuori luogo, nei confronti di lavoratori che,sicuramente, si guadagnano onestamente da vivere; giovanotto, l’attuale organico, in termini  numerici, è sufficiente per lo svolgimento del servizio? Se i numeri sono quelli citati credo proprio di poter convintamente affermare che bisogna rivedere la pianta organica; i gradi non rappresentano un problema così come è di difficile comprensione l’addebito rivolto ai sindacati di categoria.

L’invito, quindi-conclude ALfredo Graziano- è di svolgere sempre un ruolo propositivo e non già fare del disfattismo la unica arma per combattere l’avversario politico”.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su