vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

D'Alessandro su gestione sito web del Comune di Vasto

Più informazioni su

VASTO. “Qualche mese fa -scive in una nota il consigliere comunale indipendente Davide D’Alessandro- ho interrogato il Sindaco sul modo miserabile in cui viene gestito il sito web del Comune di Vasto. Miserabile perché nel sito, alquanto misero, non vi è alcun rispetto per la minoranza che, non dimentichiamolo, insieme alla maggioranza garantisce vita e opere dell’Istituzione. Il sito aveva ospitato una nota in cui la maggioranza si rammaricava di un voto contrario espresso dalla minoranza. Ho chiesto: “Se la minoranza si dovesse rammaricare, con una nota, della vostra bocciatura della mozione sugli assegni ad personam e ad vergognam, la mettereste sul sito?”. La risposta di Lapenna, ovviamente, è stata traballante e totalmente insoddisfacente. Adesso il collega Desiati torna giustamente alla carica con un’altra interrogazione infarcita di ironia, poiché l’ironia è tutto ciò che resta contro l’inadeguatezza dell’Amministrazione. Desiati insiste perché il sito continua a non essere del Comune di Vasto, ma del Sindaco e dei partiti che lo sostengono, arrivando a ospitare persino un comunicato contro i vigili! Se un altro, domani, dovesse gestirlo come Lapenna, si griderebbe al fascismo, al nazismo, a Goebbels, si farebbero girotondi intorno a piazza Barbacani. Certo, il vento gira, la ruota gira e un giorno, presto o tardi, quel sito, e non solo quel sito, sarà “amministrato” da altre forze politiche. Faranno come Lapenna? Non so, speriamo di no. E il consigliere di maggioranza che durante l’ultimo Consiglio-conclude D’Alessandro- ha addirittura invitato il Sindaco a non rispondere alle interrogazioni definite “provocatorie”, se dovesse essere rieletto come consigliere di minoranza, interroghi pure, protesti, s’indigni contro gli assegni ad personam e ad vergognam. E se la nuova maggioranza se ne farà una ragione mettendolo a tacere, potrà ripensare a Isocrate: “Non fare agli altri ciò che ti riempirebbe di ira se fatto a te dagli altri”.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su