vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vastese 1902: in programma un incontro con i tifosi. Pareggia la juniores

Più informazioni su

VASTO. Vittoria contro il San Salvo seguita dalla vittoria di domenica contro il Sulmona. Due reti di Piscopo e la squadra si porta a più sei in classifica sblccandosi e scacciando i fantasmi della pareggite” che li aveva afflitti nelle prime tre giornate del campionato.
“Contro il San Salvo e domenica i ragazzi hanno giocato bene e siamo contenti che la squadra si sia sbloccata. Nelle prime tre partite meritavamo sicuramente di più ma inutile recriminare. Quando l’arbitro fischia la fine dell’incontro non si possono più cambiare le cose e quindi prendiamo quanto viene e ci lavoriamo su. La società ringrazia i tifosi che macinano chilometri ogni domenica pur di seguire la propria squadra e ancora di più li ringrazia per la presenza all’Aragona durante la partita contro il San Salvo. Abbiamo visto una D’Avalos di nuovo piena di gente e vorremmo che il numero delle persone appassionate ai colori biancorossi cresca ancora. Ci fa piacere che il pubblico torni a seguire la squadra. La società sta lavorando affinchè si crei una base solida e ci sia progettazione. Per fare questo a inizio campionato abbiamo voluto un incontro con la stampa per esporre i progetti, le intenzioni del club. Ora invece i dirigenti e tutta la società vorrebbe organizzare un incontro con i propri tifosi. Parlare con loro, confrontarsi in modo da avere esporre i propri pensieri e dubbi, avere delle direttive e perchè poi parlando, ascoltando, dibattendo si possono migliorare le cose dove ce ne fosse bisogno e venirsi incontro. Per far crescere il calcio a Vasto c’è bisogno che tutti remino nella stessa direzione” spiega l’addetto stampa, Stefano Suriani, durante la puntata Sport Inside su Agorà Music Tv.
“Abbiamo un buon progetto anche con la juniores. La prima squadra ha meritato queste vittorie durante la settimana e ha un buon gruppo. Noi con i ragazzi non nego che abbiamo trovato qualche difficoltà per poter avvicinare i giovani alla squadra juniores biancorossa e abbiamo dovuto attingere spesso da fuori. Dispiace perchè ci sono tanti giovani validi nel territorio e si dovrebbe privilegiare la maglia della propria città con un certo blasone piuttosto che averne timore e paura. Vorrà dire che al momento saranno giovani validissimi di fuori regione a portare in alto il nome di Vasto nella speranza che poi qualcosa cambi e anche i ragazzini del posto si riavvicinino alla nostra realtà. Ieri abbiamo disputato la prima partita. Un pareggio, un punto che forse non soddisfa perchè qualcosa, come spesso accade in questa categoria, è stato condizionato anche dalla direzione arbitrale. Non facciamo polemica chiediamo solo che vengano mandati non pivelli o arbitri alle prime armi più che altro perchè in queste categorie conta non far allontanare i ragazzi da questo sport e stare attenti perchè spesso gli animi sono esasperati in alcune piazze. Vogliamo fare bene insieme a mister Di Martino come nella passata stagione alla Virtus Cupello. Il campionato è molto livellato. Cosi come quello della prima squadra in Eccellenza anche questo juniores ha visto rinforzarsi tante squadre e ormai sono in tante, non solo più il Vasto Marina, a giocare per la vittoria finale. Sambuceto, River Casale, San Salvo e tante altre squadre sono partite per fare bene e noi vogliamo essere tra queste, tra le protagoniste. Oltre l’esperienza con la juniores con mister Di Martino abbiamo abbracciato anche quella del calcio femminile. Mondo nuovo per noi. Abbiamo trovato ragazze con uno spirito di sacrificio alto e con tantissima voglia di fare. Si allenano quasi tutti i giorni al campo dei Salesiani e chi volesse avvicinarsi alla nostra realtà può venire li a vedere gli allenamenti. Sono ragazze in gamba fuori e dentro il campo. Abbiamo elementi che altre squadre ci invidierebbero per l’esperienza e la competenza acquisita e un gruppo ben amalgamato che potrà dire sicuramente la sua nel prossimo campionato di serie C” spiega Gennaro MigliaccioTiziana Smargiassi (tizianasmargiassi@vastoweb.com)

Più informazioni su