vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il risveglio della Val Sinello. Segnali di ripresa nel settore metalmeccanico

Più informazioni su

GISSI – E nel cielo plumbeo della crisi spunta finalmente l’arcobaleno Aria di ripresa in Valsinello dopo due anni di contratti di solidarietà per tamponare una situazione pesantissima causata dal calo di vendite del settore auto grazie alla permanenza di Fiat in Italia e al nuovo Suv prodotto nello stabilimento di Melfi anche nel Vastese tornano gli ordinativi. Per Robotec  e Girsud si apre una nuova stagione. La domanda dei componenti per auto ha ripreso a crescere. Per i circa 70 lavoratori della Robotec è la fine di un incubo e lo stesso per i 120 dipedenti della Girsud. 
Grazie alla solidarietà e alla formula del lavorare meno, accettando una riduzione dello stipendio, le due aziende hanno superato il periodo più buio. Sia Robotec che Girsud vivono ora una fase più serena grazie anche alla Sevel che ha rinnovato la collaborazione con la Psa fino al 2027. Le nuove acquisizioni del Bsuv di Melfi e la Panda di Pomigliano rilanciano il settore metalmeccanico della Val Sinello.
“Gli accordi fatti dalla Fimcisl con la Fiat a livello nazionale sono stati determinanti per il rilancio di tutti gli stabilimenti italiani con ripercussioni positive anche sulla zona industriale di Gissi e per l’Automotive dell’intera provincia”, commenta con soddisfazione la Cisl. Solo poche settimane fa sembrava che le aziende di contrada Terzi nella vallata di Gissi fossero destinate tutte alla chiusura e la Val Sinello condannata alla desertificazione. Adesso torna la speranza. Il territorio si appresta a vivere il Natale con uno spirito diverso. Paola Calvano (paolacalvano@vastoweb.com)   

Più informazioni su