vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

I fondi per l'isola ecologica destinati al monumento

Più informazioni su

VASTO. “Con tutto il rispetto per l’Arma dei Carabinieri, qualche informazione sul monumento appena inaugurato crediamo vada data, e qualche considerazione resa.

Partiamo da lontano-scrive in una nota l’associazione civica Porta Nuova- ricordate l’isola ecologica? Se ne parla ogniqualvolta, qua e là per le campagne, viene trovata qualche discarica abusiva. Naturalmente tutti sono convinti della sua necessità; e il Comune di Vasto, naturalmente, si è attivato già da tempo…
Difatti. Già nel novembre 2012 il Sindaco Lapenna, riferivano i giornali, “ha posto l’accento sulla imminente realizzazione dell’isola ecologica “. Imminente? Un anno dopo, l’11 novembre 2013, interpellato in proposito dal consigliere Desiati, dichiarava in Consiglio comunale di augurarsi “che per la fine dell’anno possano funzionare queste strutture”. Giunge la fine dell’anno, e il 30 dicembre il Sindaco annuncia categorico: “il 2014 sarà l’anno dell’apertura dell’isola ecologica “.
Non è vero neanche questa volta. I contributi promessi dalla Regione non arrivano, e così l’11 novembre (2014), all’interno di una Delibera dedicata a tutt’altro, la Giunta comunale dichiara candidamente: “di conseguenza le opere non potranno essere realizzate”. I fondi (128mila euro) che appena un mese e mezzo prima (il 26 settembre) l’Amministrazione aveva impegnato come quota di co-finanziamento dell’isola ecologica vengono smobilizzati, e destinati, appunto, a tutt’altro. A che cosa?

Ma sì, avete indovinato… Vengono destinati al monumento ai Carabinieri. Non tutti, per la verità. 70mila euro per il monumento vero e proprio, realizzato a tempo di record ; e 17mila (Delibera n. 357 del 3 dicembre) per la cerimonia di inaugurazione (palco coperto, bandiere, bandierine, festoni, impianto audio, bagni chimici, manifesti, inviti, corona di alloro, telo per la copertura del monumento, vitto per i componenti la Fanfara). Con i 3mila euro già stanziati (dicembre 2013) dall’Amministrazione comunale come quota di contribuzione al monumento nazionale “al Carabiniere” collocato nei Giardini del Quirinale siamo a 90mila euro tondi.

Ci domandiamo: dopo anni di annunci e di promesse, che ne sarà, ora, dell’isola ecologica?
E poi, posto che è fuori discussione il debito di gratitudine e di riconoscenza verso l’Arma, non poteva il Comune di Vasto trovare un modo meno costoso per esprimerlo?
Infine. Quante volte, di fronte a richieste pur elementari da parte dei cittadini, il Comune di Vasto ha lamentato un’assoluta mancanza di fondi? Oppure i tempi necessariamente lunghi della burocrazia? Sarà ancora credibile, la prossima volta?”.

redazione@vastoweb.com

 

Più informazioni su