vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Noi con Salvini: nessuno è autorizzato a usare il nome del Movimento per le elezioni

Più informazioni su

VASTO. I coordinatori di Noi con Salvini in Abruzzo sono stati sospesi dal proprio incarico. La notizia è stata comunicata da una mail.
“In un’ottica di riorganizzazione del movimento, ogni incarico è da considerarsi sospeso – recita la comunicazione inviata dal senatore Paolo Arrigoni via mail il 19 novembre scorso- . Nessuno è autorizzato a spendere il nome del Movimento in vista delle prossime amministrative, né ad aprire account, pagine o gruppi sui social network”. 
Una decisione che sorprende considerando che solo sei giorni fa, Matteo Salvini, leader del Movimento è stato a Montesilvano in occasione del convegno  “Ripensare l’unione dell’Europa”. 
Prima del convegno Salvini aveva incontrato i militanti abruzzesi, arrivati da tutta la regione. Pochi giorni dopo la sospensione. Una scelta già adottata anche in Lazio e che probabilmente andava fatta anche in Abruzzo. Il 20 novembre scorso però sono arrivate 4 riconferme: per il vastese Alessandro Olivieri responsabile regionale ufficio stampa, Giuseppe Bellachioma responsabile organizzativo, Simona Pirro responsabile segreteria e Fabrizio Berini responsabile cariche amministrative. 
L’obiettivo quindi è chiaro, sospendere e nominare nuovi referenti. Noi con Salvini è tra i movimenti che sostengono la coalizione di centrodestra a Vasto in occasione delle prossime elezioni comunali. Cosa cambierà ora per la colazione considerato che dalle informazioni della lettera inviata dal senatore Arrigoni nessuno è autorizzato a spendere il nome del Movimento. Abbiamo pertanto chiesto chiarimenti in merito a Davide D’ Alessandro, anche lui esponente sospeso del Movimento di Salvini. 
“Il Senatore Arrigoni – ha detto D’ Alessandro- del quale ieri ho ascoltato l’ottimo intervento sulla Legge di Stabilità, è persona stimabile e politico attento. A giorni incontrerà  tutti i coordinatori per riorganizzare il Movimento. Evidentemente è un reset ritenuto necessario dopo alcuni mesi dal varo e a pochi mesi da una fondamentale tornata elettorale. Siamo molto fiduciosi. 
Aggiungo che il coordinamento regionale, guidato da Angelosante, Bellachioma, Traini, Pelini e Guarracino, ha ben operato pur in condizioni di difficoltà . L’azione va certamente nella direzione di un miglioramento e di un rilancio. La presenza di Salvini in Abruzzo, che segue passo passo il nostro lavoro, lo testimonia”. 
paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su