vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pilkington, salvi per il momento i livelli occupazionali, evitati 70 licenziamenti

Più informazioni su

SAN SALVO. La lettera scritta da  Graziano Marcovecchio, presidente di Pilkington Italia spa, una settimana fa ai politici del Vastese e l’invito sulla riproposizione integrativa ha sortito l’effetto sperato. La deputata del Pd , Maria Amato è fra le firmatarie  di un emendamento inviato al Ministero del lavoro sugli ammortizzatori sociali che prevede per tutto il 2016 l’integrazione salariale ai contributi di solidarietà. L’emendamento fa il paio con l’interrogazione presentata qualche giorno fa da  Gianni Melilla( Sel). A questo punto potrebbero essere evitati 70 licenziamenti. Due giorni fa il presidente di Pilkington Italia, Graziano Marcovecchio ha incontrato le Rsu, valutato la situazione e programmato il lavoro dei prossimi mesi. A fine gennaio sarà necessario fare ricorso alla solidarietà per alcuni reparti. Il provvedimento interesserà circa 350 lavoratori. Contestualmente Marcovecchiio e le Rsu hanno discusso anche del Premio di partecipazione che scade il 31 marzo. Su questo punto le parti si sono aggiornate. Attualmente alla Pilkington 21 dipendenti hanno accettato la mobilità volontaria. Fino al 31 luglio altri dipendenti potrebbero fare la stessa scelta. Marcovecchio da parte sua ha ripetuto più volte che sarà cercata ogni strada per salvare i livelli occupazionali. Proprio per questo il presidente dieci giorni fa ha lanciato ai parlamentari abruzzesi e al governatore della Regione, Luciano D’Alfonso un appello allegando alcune considerazioni sulla cosiddetta “solidarietà difensiva”. I contratti di solidarietà tutt’ora in corso alla Pilkington sono stati negli ultimi due anni un importante strumento di gestione dell’attuale crisi industriale e produttiva. E’ da tutti riconosciuto che la solidarietà è un valido processo che consente di continuare a difendersi contro il perdurare di condizioni economiche di tutti i mercati non ancora ottimali, evitando rilevanti uscite dal mondo del lavoro di forte impatto sociale, nonché di ripartire su tutti i lavoratori i sacrifici di lavorare anche meno ma cercando di lavorare tutti.

paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su