vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Presentazione volume di Umberto Marrami sulla Siv

Più informazioni su

VASTO. Sabato 27 febbraio 2016 ore 17 presso la Pinacoteca di Palazzo D’Avalos  verrà presentato il volume di Umberto Marrami dal titolo “Dalla povertà ad una buona vita – Una storia della gente d’Abruzzo”, pubblicato da Gangemi Editore Roma.

L’evento è organizzato dal Comitato Amici della Siv, con il patrocinio Comune di Vasto. Interverranno il Sindaco Luciano Lapenna, Nicola D’Adamo (giornalista), due noti esperti nazionali: Riccardo Gallo (Economia Applicata Università “La Sapienza” Roma) e Francesco Paolo Di Nucci  (psicoterapeuta), l’autore Umberto Marrami.

A cavallo degli anni cinquanta e sessanta  il nostro paese si trovò al centro di quel periodo che andò sotto il nome di “miracolo economico” o “boom economico” italiano.

Lungo tutti gli anni ’50 crebbero il prodotto nazionale lordo ed il reddito pro capite. Lo sviluppo fu favorito da un’eccezionale combinazione di fattori determinanti, dalla disponibilità di manodopera, soprattutto nel sud del paese, a costi relativamente bassi, condizione cruciale per lo sviluppo dell’industria metallurgica, meccanica e chimica, alle grandi scelte europee come la liberalizzazione degli scambi e la creazione del Mercato Comune Europeo.

Ne derivarono mutamenti nella struttura sociale del paese con forti trasferimenti dell’occupazione dall’agricoltura all’industria ed al settore terziario. Il processo di rapido sviluppo determinò, però, anche l’accentuarsi del divario tra nord e sud del paese testimoniato dall’ingente emigrazione dalle regioni meridionali a quelle settentrionali.

Il riequilibrio economico e sociale fu affidato alla Cassa per il Mezzogiorno del cui intervento beneficiarono tutte le regioni del sud con vantaggi innegabili.

In Abruzzo il territorio del vastese era rimasto indietro, nella povertà, provato dall’emigrazione, in attesa che qualche promessa venisse finalmente mantenuta. Il ritrovamento del metano ed i moti popolari fecero il “miracolo”: nel 1962 sorse la SIV ed ebbe inizio un lungo periodo di ripresa, di stabilità e di “buona vita”.

Fu determinante in primo luogo il carattere provato ma forte della popolazione cosí come si era forgiato in tanti anni di vita difficile. La gente, le famiglie, che venivano da condizioni  di privazione e di abbandono, vollero che il miracolo non si rivelasse effimero come era accaduto altre volte ed in altri luoghi, ma si realizzasse come l’occasione non perduta per il riscatto morale e sociale del territorio e per passare a condizioni stabili di vita dignitosa e migliore.

redazione@vastoweb.com

Più informazioni su